Il Pulcinella vendicato nel ritorno di Marechiaro

Mercoledì prossimo si inaugura il Nuovo Teatro San Carlino, diretto da Lucia Oreto, nella Chiesa di San Biagio Maggiore, con lo spettacolo “Il Pulcinella vendicato nel ritorno di Marechiaro”, opera buffa settecentesca rappresentata a Napoli nel 1769 e scritta quattro anni prima, con musiche di Giovanni Cataldo Paisiello, e libretto di Cerlone.

Autore e regista dello spettacolo è Giuseppe De Chiara che in veste con indosserà anche la maschera di Pulcinella, la direzione artistica è di Lucia Oreto nella maschera di Carmosinala, fidanzata e promessa sposa di Pulcinella.

Ambientata nella Napoli del 1765 circa, l’opera è una riscrittura di due testi sette-ottocenteschi:

 “Gli incanti delle maghe per la nascita di Pulcinella dalle viscere del Monte Vesuvio”, commedia in tre atti di Giacomo Marulli, che, però, è la riscrittura di un antico testo, di un autore rimasto ancora anonimo, di data incerta.

Pulcinella (Giuseppe De Chiara) ama Carmosina (Lucia Oreto), ma di essa si innamora don Camillo (Pierfrancesco Di Mauro), viaggiatore romano venuto a Napoli, che è fuggito dalla sua promessa sposa Claudia (Elida Basso), la quale, senza darsi per vinta, giunge a Napoli insieme con Marioletta, sua servitrice; Senza svelare il lieto finale questo spettacolo intrigherà e richiamerà quei napoletani che ancora hanno voglia di ridere con le sempreterne maschere.-

Autore: Massimo Mastrolonardo

Redazione

Potrebbe interessarti

FaziOpenTheater 2022-23

FaziOpenTheater: la rassegna 2022-23

FaziOpenTheater, Rassegna Nazionale Teatro – Danza – Arti Performative presenta gli spettacoli del cartellone 2022/23.

NEST stagione teatrale 2022-23

NEST: stagione teatrale 2022-23

Tutto pronto per la stagione teatrale 2022-23 del teatro NEST di Napoli, che si presenta con un cartellone ricco di novità.

Michele Di Mauro

Michele Di Mauro: mi sento un operaio dello spettacolo

Ama definirsi un semplice "operario" dello spettacolo: incontriamo a tu per tu l'attore, doppiatore e regista, Michele Di Mauro

Lascia un commento