Chiara Zanetti racconta Testamento blu

Oggi vi parliamo del nuovo libro di Chiara Zanetti, che prende il titolo di Testamento blu che racconta di questo buio periodo.

Chiara Zanetti con il libro Testamento Blu
Chiara Zanetti con il libro Testamento Blu

Testamento blu

Siamo nel corso del primo lockdown. È primavera e, talvolta, a fiorire non è solo la natura, ma anche l’ispirazione. È successo così a Chiara Zanetti, autrice milanese esordiente con un’opera dal sapore intimista e dalle connotazioni autobiografiche: “Testamento blu”.
Scritto durante questo periodo di estrema incertezza, il libro, dedicato al padre, ricama il mondo riposto dell’interiorità, narrato da un punto di vista molto personale ed intriso di lirismo, proprio di chi, oltre a cimentarsi nella narrativa e nella saggistica, lo fa anche con la poesia.

Le dichiarazioni

“Non ho velleità letterarie né tantomeno mi interessano le implicazioni “filosofiche” della questione introspettiva. Piuttosto, credo molto nella condivisione del proprio vissuto che dà spazio ad una speranza, una comunione di sentimenti tra cui la paura, il presagio del fallimento, ma anche una rinnovata forza e spinta propulsiva che nascono proprio nei momenti di massima difficoltà e, quindi, di estrema fragilità.” Ci racconta l’autrice.

Nel libro viene percorsa metaforicamente la scala della risalita con spunti e dritte per non “rimanere invischiati in una forma, quella della propria storia personale e dell’immagine che nutriamo di noi stessi”.
L’opera, edita da Echos Edizioni per la collana “Latitudini”, è arricchita da una preziosa prefazione di Vittorio Raschetti e dalle tavole del grande artista Andrea Lelario, ex direttore dell’Accademia di Belle Arti di Roma.

Chiara Zanetti

Nasce a Garbagnate Milanese nel 1987. Dopo un percorso bello e stimolante presso il Liceo Falcone e Borsellino di Arese, consegue una laurea specialistica in Lingue e Letterature Europee ed Extraeuropee all’Università Statale di Milano. Nel 2015 prende un master in International HR Management alla Rome Business School. Lavora nel campo della comunicazione, delle risorse umane, della traduzione di opere letterarie e del giornalismo. Si accinge ora a cominciare un master triennale in Counseling presso l’istituto Aspic di Milano, aspirando a divenire terapeuta attraverso la scrittura creativa.

Lascia un commento