S.n.a.p.

S.N.a.P. debutta con “La cage aux folles”

S.n.a.p.

Il debutto di S.N.a.P. al Teatro Augusteo

S.N.a P. – Senza Nulla a Pretendere è un nome davvero originale, che potrebbe essere quasi scaramantico, una sorta di “non aspettarsi nulla ma quando poi le cose si realizzano sortiscono maggior gioia e soddisfazione”, ed è quello successo alla compagnia di teatro amatoriale, che si è ritrovata la vincitrice della VI Edizione della Rassegna di Teatro Amatoriale del Teatro Augusteo e che debutterà tra i professionisti Sabato 24 e Domenica 25 Settembre a Napoli al Teatro Augusteo che li ha visti, per l’appunto, vincitori.

La compagnia è composta da 10 amici uniti dalla passione per il teatro, che per l’esordio si cimenteranno nella commedia in due atti di Jean Poiret: “La cage aux folles” (liberamente adattata) opera che ispirò il film “Il vizietto” con i bravissimo Ugo Tognazzi e Michel Serrault

La trama narra di due omosessuali, Giorgio e Salvino, che vivono insieme da vent’anni ed insieme gestiscono anche un locale notturno particolarmente trasgressivo: “La cage aux folles”.

Giorgio, in passato, causa un suo unico incontro eterosessuale con una “intrattenitrice”, è diventato padre di Alberto, cresciuto ed amato anche dal suo compagno. Sarà proprio Alberto a portare agitazione nella vita di suo padre e Salvino, essendosi fidanzato con la figlia di un senatore ultra-conservatore e per questo motivo chiede un cambiamento di alcune abitudini, essendo imminente la visita dei suoi futuri suoceri. In particolare Giorgio chiede che il padre non assuma atteggiamenti effeminati, che Salvino non presenzi durante la visita ma che anche lo stile dell’ arredamento abbia un carattere più severo e sobrio. Ovviamente una serie di equivoci e bizzarrie accadranno durante l’incontro, in quanto Salvino, indispettito dalla richiesta, si presenterà ugualmente all’appuntamento, anche se in “vesti maschili” e con evidente sforzo… il suo atteggiamento, però, causerà un litigio con il compagno che lo porterà ad allontanarsi da casa. Non contento, Salvino ritornerà per presenziare all’incontro ma questa volta in abiti femminili e fingendosi la madre di Alberto, ignorando che la madre vera, invitata da Giorgio, sta per arrivare.

Il finale è a sorpresa ma di sicuro l’effetto sarà esilarante con S.N.a.P..

La regia è di Enzo Russo, la regia tecnica di Serena Russo.

Nel cast Giuseppe D’Ambrosio (Monsieur Tabaro) Maurizio De Cristofaro (Giorgio) Giampiero Ianneo (Salvino) Oreste Monteforte (Alfonse) Enzo Massaro (Giacomo) Luca Origine (Franco) Domenico Mancini (reporter) Mimmo Orefice (Alberto) Enzo Russo (Monsieur Diolosa) Agnese Crispino (Madame Diolosa) Alessandra Picardi (Madmoiselle Mariella) e Rosalia Di Micco (Simona). Le coreografie sono del Maestro Mattia Caputo, mentre i costumi sono ad opera di Angela Tartaro e Carolina Raucci, la grafica è curata da Salvatore Chiariello.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

FaziOpenTheater 2022-23

FaziOpenTheater: la rassegna 2022-23

FaziOpenTheater, Rassegna Nazionale Teatro – Danza – Arti Performative presenta gli spettacoli del cartellone 2022/23.

NEST stagione teatrale 2022-23

NEST: stagione teatrale 2022-23

Tutto pronto per la stagione teatrale 2022-23 del teatro NEST di Napoli, che si presenta con un cartellone ricco di novità.

Michele Di Mauro

Michele Di Mauro: mi sento un operaio dello spettacolo

Ama definirsi un semplice "operario" dello spettacolo: incontriamo a tu per tu l'attore, doppiatore e regista, Michele Di Mauro

Lascia un commento