Federica Carta. Foto di Adriana Tedeschi

Federica Carta: l’artista sempre più matura con Easy

Torniamo a parlare di Federica Carta, che dopo il singolo “Bullshit” (uscito all’inizio di marzo 2020), dove l’artista racconta la sua crescita personale e artistica e che vede il suo ritorno, presenta Easy (Island Records).

Federica Carta. Foto di Adriana Tedeschi
Federica Carta. Foto di Adriana Tedeschi

Una luce tutta nuova, per la cantante che si rivela ancora più matura e consapevole attraverso il nuovo singolo, accompagnato dal video animato ufficiale e disponbibile sui canali ufficiali su YouTube.

Easy

Il brano è un altro passo della presa di coscienza e della crescita di Federica che nel 2020 è tornata dopo grandi cambiamenti personali e professionali, è la cura per cuori infranti, un viaggio sonoro e visivo che ci conduce nel profondo della coscienza di Federica, nelle esperienze che le hanno permesso di raggiungere un livello di consapevolezza maggiore trasformandola in una donna sempre più forte e determinata.

Le dichiarazioni

Federica Carta non se la prende più: “Non ti conoscevo per come eri davvero, la verità è nascosta ma sotto un sottile velo“, adesso sente finalmente di avere i piedi per terra: riapre il cassetto in cui aveva rinchiuso le sue delusioni e i sensi di colpa e li lascia andare in totale onestà, mostrandosi sicura di sé a chi l’ha ferita.

Federica Carta. Foto di Adriana Tedeschi
Federica Carta. Foto di Adriana Tedeschi

L’esigenza di doversi esprimere in maniera ancora più autentica e personale, ha portato Federica a co-scrivere il brano insieme a K Beezy e Katoo (Francesco Catitti), con cui l’artista ha già collaborato in “Bullshit”, una sorta di prequel che trova la sua evoluzione più incisiva e graffiante in “EASY”. I vissuti e le emozioni di Federica si fanno più intensi e, cuciti da un fil rouge poetico, prendono ritmo su una melodia elettronica addolcita da tratti R&B, che esplode in un ritornello pop.

Il viaggio introspettivo di Easy prende vita attraverso tecniche di animazione tradizionale che si mescolano all’animazione 3D moderna in un videoclip che anima con colori accesi e atmosfere sognanti l’universo interiore di Federica, il cui alias è un fumetto che lotta contro i suoi fantasmi, fino a liberarsene completamente. È diretto da Gianluigi Carella.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Kicco Careddu

Kicco Careddu: la musica è la mia strada

Un percorso in musica, per il batterista Kicco Careddu, che ha avuto ancora più luce tra i banchi del programma Amici di Maria De Filippi

Pierangelo Bertoli - Due voci intorno a un fuoco

Vent’anni senza Pierangelo Bertoli

Bertoli, vent’anni di carriera, poi oltre. Il 7 ottobre 2002 Pierangelo Bertoli muore a causa di un cancro a poco meno di sessant’anni. 

Ivan Francesco Ballerini

Ivan Francesco Ballerini: il poeta che scrive con la chitarra

Ivan Francesco Ballerini presenta "Racconti di mare - La via delle spezie", l'ultimo album targato Long Digital Palying

Lascia un commento