Foto di Maurizio Magnetta

Il brasilian jazz di Sasà Mendoza

Foto di Maurizio MagnettaFoto di Maurizio Magnetta

Sasà Mendoza il pianista partenopeo che ha nel cuore due passioni il jazz e la musica brasiliana. Oltre ad aver partecipato a numerose jam session con alcuni dei nomi più importanti del jazz come Stefano Battaglie, Paolo Fresu, ha collaborato con artisti come Enzo Gragnaniello, Napoli Centrale, Enzo De Caro, Dario Fò.

La sua ricerca partita dalle sue origini musicali partenopee, lo ha portato al sound sud americano, permettendogli di fondere queste sonorità al jazz, riuscendo a creare atmosfere originali e suggestive.

Sensibile anche alle cause umanitarie, Mendoza ha partecipato a numerose manifestazioni del “Wesak” incontro tra le culture Orientali e quelle Occidentali per la pace e la Difesa dei Diritti Umani dell’ONU. Anche con i suoi lavori discografici comei ‘Sponde’ e ‘Guardando il mare’ ha voluto devolvere parte degli incassi a associazioni di beneficenza.

Abbiamo incontrato Mendoza di passaggio a Napoli nella data che lo ha visto in esibizione al New Around Midnight, ponendogli qualche domanda sul suo progetto.

Il suo ultimo progetto ‘Brasilian Jazz’ da dove nasce?
Dalla mia grande passione che è la cultura brasiliana e la sua musica, ed il jazz. In pratica unendole è uscito il brasilian jazz, il mio sound, indagando degli aspetti non molto conosciuti del Brasile, ad esempio la saudade, che noi napoletani conosciamo come apocundria, ma non è solo questo, andando a scavare la saudade ha vari aspetti, anche positivi, di speranza, di forza, quindi con la mia musica cerco di esprimere questo aspetto.

Attraverso quali brani in particolare?
Prendendo i brani classici del brasile ed arrangiandoli in maniera molto complessa. Ad esempio il brano ‘Tristezza’ è famoso in tutto il mondo ed n qualsiasi modo si faccia si cade nella banalità, quindi è stato difficile proprio lavorare su questo brano, nel togliere quel velo di banalità e renderlo più integrale. Lo stesso vale anche per ‘Mas que nada’, dove abbiamo lavorato molto sulla struttura metrica del pezzo, sempre con una sfumatura jazz.

Progetti discografici?
Stiamo lavorando ad un disco, unitamente a qualche progetto culturale con il Brasile, partito in seguito alla conoscenza con Edmilson Cruz Lemos (Carcarà) . Nel disco in particolare ci saranno musicisti brasiliani, amici di Carcarà, ci siamo affidati al suo estro, musicisti internazionali. L’uscita dovrebbe essere per la prossima primavera.

Foto di Maurizio Magnetta

Foto di Maurizio Magnetta

Autore: Laura Scoteroni

Partenopea di nascita, viterbese di adozione. Giornalista con la passione per la cultura, la musica di qualità, la poesia. Attraverso le parole fermo il tempo di avvenimenti, note e immagini. Scrivere per me è come respirare, se possibile senza asma.

Potrebbe interessarti

Tommaso Stanzani - La cover di Flor de Luna

Tommaso Stanzani, la mia Flor de luna

Tommaso Stanzani, fra i protagonisti della scorsa edizione di "Amici", ci presenta il suo nuovo singolo dal titolo Flor de Luna.

Idoli K-Pop al Lollapalooza

Lollapalooza: successo per il K-Pop

Giunto alla sua trentunesima edizione, il Lollapalooza si è concluso al Festival di Chicago, dove ha impazzato il K-Pop.

Marco Masini. Foto di Stefania Brovetto

Marco Masini in tour per 30 anni di carriera

Il nuovo tour di Marco Masini, “T’innamorerai di noi – Oltre 30 anni insieme” partirà a Settembre 2022. Ecco le date da seguire.