Vorrei che fosse già domani di Miriam Candurro e Massimo Cacciapuoti

Arriva Vorrei che fosse già domani

Miriam Candurro e Massimo Cacciapuoti hanno presentato il loro progetto letterario dal titolo: Vorrei che fosse già domani.  

Miriam Candurro davvero non smette di stupire: amata Serena nella fiction Un posto al sole, ma anche riconosciuta artista di talento che ha preso parte a numerose pellicole cinematografiche tra cui: La seconda volta non si scorda mai, di Francesco Ranieri Martinotti, Vieni a vivere a Napoli, regia di Guido Lombardi, Edoardo De Angelis, Francesco Prisco, I peggiori, regia di Vincenzo Alfieri e Veleno di Diego Olivares… per non parlare delle svariate presenze in fiction di successo come Don Matteo, Capri 2 (che le ha valso anche un doppio riconoscimento:  Premio Goffredo Petrassi – Premio Donna Oro Capri come personaggio dell’anno), Capri 3, Non dirlo al mio capo, Che Dio ci aiuti 4, I Bastardi di Pizzofalcone, Sotto copertura -la cattura di Zagaria e tantissime altre ancora.

Vorrei che fosse già domani di Miriam Candurro e Massimo Cacciapuoti

Miriam Candurro e Massimo Cacciapuoti sono gli autori del libro, Vorrei che fosse già domani

Dalle mille sfaccettature Miriam Candurro si è resa autrice con Massimo Cacciapuoti di un romanzo romantico ma che fa riflettere e che la vede al suo esordio letterario: Vorrei che fosse già domani di cui alleghiamo un breve riassuto della sinossi: Al liceo è giorno di manifestazione. Nei corridoi deserti, Paolo cerca agitato tra i suoi post-it quello su cui ha annotato le coordinate per arrivare in classe. Ormai non può più farne a meno.

Perché da quando, tre anni prima, un brutto incidente gli ha fatto perdere il senso dell’orientamento, la sua vita è diventata un insieme di istruzioni numeriche, che gli permettono di confondersi tra gli altri, di sembrare uno come tanti. Ma all’improvviso, in un momento di distrazione, il suo sguardo incrocia due profondi occhi verdi. Quelli dell’esuberante Cristina che, dopo settimane di assenza, si è decisa a darla vinta a sua madre e a rientrare a scuola, anche se non ne ha alcuna voglia. Il loro incontro dura un attimo. Ma quell’attimo indimenticabile è sufficiente a cambiare ogni cosa. A poco a poco, tra bigliettini scambiati di nascosto sotto il banco e pomeriggi passati sui libri, Cristina, mossa da una curiosità che non riesce neanche a spiegarsi, rompe il guscio dentro al quale Paolo si è rinchiuso.

Gli fa capire che l’invisibilità non è la soluzione a tutti i problemi. E Paolo, finalmente pronto a lasciarsi andare di nuovo, convince Cristina a non rinunciare alla propria unicità. Insieme sentono di poter superare ogni ostacolo ed essere sé stessi di fronte al mondo, che fa sempre un po’ paura. Per questo vorrebbero che il tempo a loro disposizione non finisse mai e che fosse sempre domani, per iniziare ogni giornata mano nella mano. Ma il passato torna a far visita a Paolo e lo costringe a prendere una delle decisioni più difficili. Perché non c’è legame più forte di quello che si conquista ogni giorno. Un legame che niente può spezzare. Nemmeno un tempo che sembra infinito.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Come difendersi dalle Fake News, di Marco Critelli. Foto da Facebook

Come difendersi dalle Fake News, di Marco Critelli

Il mondo del Web è invaso dalle Fake News, ed oggi vi raccontiamo di Marco Critelli, che ci ha scritto un libro in merito.

Sonia Bianchera a Venezia79

Le Fiabe degli Elfi. Come diventare Paladino del Bene, di Sonia Bianchera

Sonia Bianchera, in questa intervista, ci presenta il libro: "Le Fiabe degli Elfi. Come diventare Paladino del Bene" per Terre Sommerse

Rovistando nei miei silenzi, di Rosanna Affronte

Rovistando nei miei silenzi, di Rosanna Affronte

Il dono dell’ascolto come atto di accoglienza in “Rovistando nei miei silenzi”, ultima raccolta della scrittrice Rosanna Affronte.

Lascia un commento