MAV - Riscoprire l'uomo

Ritornano le iniziative al MAV

Ritorna con un ricco programma di eventi ed iniziative culturali, lo Space Gallery del MAV (Museo Archeologico Virtuale) di Ercolano (NA).

Una nuova avventura per lo spazio, che è stata presentata nei giorni scorsi con Gianluigi Osteri (Gabbianella), Luigi Vicinanza (Presidente della Fondazione C.I.V.E.S.), Ciro Cacciola (Direttore generale della Fondazione C.I.V.E.S.), Ciro Bonajuto (Sindaco del Comune di Ercolano) e Nino Daniele (collaborazione culturale M.A.V). Oltre ai suddetti, presenti gli attori Rosaria De Cicco ed Ernesto Mahieux.

MAV - Riscoprire l'uomo

Il programma degli eventi al MAV

In calendario al MAV, tra i nomi illustri in cartellone ci sono Violante Placido, Lina Sastri, Maurizio De Giovanni, Fabio Concato, Gianfranco Gallo, Gatto Panceri, Paolo Cresta, Francesca Tandoi ed Oriana Lippa.

Le dichiarazioni

Nino Daniele ha dichiarato: “Abbiamo presentato un programma prestigioso e vario, che si arricchirà di tanti nuovi appuntamenti. L’ambizione a fare sempre di più, come in altri anni si è riusciti e già ora si sta provando a fare, di Ercolano e delle Città del Miglio d’Oro un polo Euromediterraneo della cultura, dell’arte, del viaggio, alla pari e in sinergia con Napoli e altri luoghi della Campania. Abbiamo scelto questo titolo ispirandoci al più recente rinvenimento che ha riguardato il sito archeologico di Ercolano. La ripresa degli scavi a Ercolano dopo 25 anni inizia a portare frutti. Il primo è la scoperta dello scheletro di un uomo in fuga travolto sulla spiaggia dalla valanga di fuoco e gas sputata dal Vesuvio in eruzione. Voglia di ripartire, voglia di vita. Una vita con più senso e con più bellezza. Vita. Consapevoli del significato e del valore particolare del pronunciare qui questa parola anche in queste ore. Non a caso abbiamo scelto come traccia sonora la canzone di Morandi e Dalla “ Vita”. Qui dove il virtuale è prologo conoscitivo e filo di Arianna per incontrare le vestigia del passato e andare nel reale della storia, alle radici dell’umano. Il virtuale è al servizio del reale, del vissuto e del viventi“.

Ciro Bonajuto ha aggiunto: “Il MAV è una eccellenza tecnologica del nostro paese. Un luogo dove si condividono la bellezza e la cultura. Ercolano vuole crescere investendo in cultura turismo e legalità. Un plauso va a tutti per il lavoro svolto per questa grande opportunità che sono certo sarà apprezzata da i cittadini di Ercolano e non solo“.

Luigi Vicinanza aggiunge: “E’ un calendario degno di una grande città, degna quindi di Ercolano. Una grande offerta che il M.A.V e un imprenditore privato la Gabbianella, danno alla città. Aumentiamo così la nostra offerta culturale. Sono stati due anni tremendi, “Riscoprire l’uomo” significa ritrovare le ragioni dello stare insieme e del vivere civile, le ragioni della comunità“.

Chiude Gianluigi Osteri: “La gestione del Teatro M.A.V. è per noi una nuova sfida, una nuova storia da costruire in sinergia con le forze territoriali. Vogliamo contribuire a estendere le proposte culturali già offerte dal M.A.V. ,un luogo stabile e funzionale dedicato alla cultura, all’arte e all’incontro, inserito nel tessuto sociale di Ercolano e del territorio vesuviano. Il nostro intento è di costruire un palinsesto di spettacoli ed eventi culturali con attenzione alle diverse generazioni, creando un’offerta differenziata con proposte di musica, cinema, prosa, drammaturgia, danza e di aprire il teatro alle proposte e alle iniziative delle realtà associazionistiche e artistiche locali“.

Nei prossimi giorni vi illustreremo le date nel dettaglio e gli approfondimenti degli spettacoli.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Raimondo Vianello

Premio Raimondo Vianello: la 1a edizione

Oggi parliamo dell'arrivo del Premio Raimondo Vianello e delle dichiarazioni della conduttrice dell'evento Barbara d'Urso.

I saluti del Red Carpet del Cuore 2022

Red Carpet del Cuore 2022 – Foto

Si rinnova l'appuntamento annuale con il Red Carpet del Cuore, che si è tenuto sabato 19 novembre nella sua IX edizione.

Giorgio Panariello protagonista de Il Panariello che verrà. Foto Ufficio Stampa.

Giorgio Panariello: il Capodanno al Gran Teatro Morato

Per i fan di Giorgio Panariello in tutta Italia c'è un appuntamento speciale il prossimo 31 dicembre al Teatro Morato di Brescia.

Lascia un commento