Premio Napoli Cultural Classic World - Vincitori 2022
Premio Napoli Cultural Classic World - Vincitori 2022

Napoli Cultural Classic World: vincitori 2022

Nella splendida cornice della Chiesa della Collegiata Santa Maria delle Grazie a Marigliano si è tenuta la cerimonia di premiazione della XXII edizione del Premio Napoli Cultural Classic World.

Ospiti internazionali di grande prestigio hanno premiato alcune eccellenze del mondo della cultura e delle scienze che si sono contraddistinti per le loro capacità. A presentare l’evento la giornalista Ertilia Giordano, Andrea Fiorillo e Marc Parejo, attore della fiction spagnola Una Vita, con la collaborazione di Antonio Russo e la partecipazione di Alessandro Parrello, Gea Martire e Alessio Sica.

Presente anche il Sindaco di Marigliano, Giuseppe Jossa che ha dichiarato: “Siamo orgogliosi e fieri di ospitare questo evento. Quest’anno viviamo la gioia di essere liberi dal Covid, è tutto più positivo e propositivo.

Per la sezione Scrittura è stato premiato lo scrittore Diego De Silva, per la sua opera letteraria con protagonista l’avvocato Vincenzo Malinconico, da cui è stata tratta la popolare serie televisiva con Massimiliano Gallo. Proprio sul suo personaggio e su come si è modificata la percezione che ha di Malinconico, dopo la trasposizione sul piccolo schermo, lo scrittore ha rivelato: “Non ho mai avuto davvero idea di chi fosse Malinconico. Poi, dopo che Massimiliano [Gallo] lo ha interpretato, la situazione è cambiata. Anche per lui, che a volte si trasforma in Malinconico durante la giornata. Ora, quando scrivo, mi appare il volto, la gestualità di Massimiliano. In qualche modo è come se il personaggio fosse diventato più vivo di prima.

Per la Scrittura Internazionale è stata premiata la poetessa Diane Seuss vincitrice del premio Pulitzer che ha ringraziato il pubblico collegandosi via video dagli Stati Uniti, mentre per la sezione Editoria e Traduzioni sono state premiate le traduttrici dell’opera di Seuss dal titolo “La ragazza dalle quattro gambe”, le dottoresse Adelaide Basile e Alessandra Bava della casa editrice Ensamble.

Per la Sezione Spettacolo, è stata premiata per le serie tv internazionali “Una vita” con l’attrice Clara Garrido, presente alla premiazione e che a proposito del suo ruolo nella fiction, quello della malvagia Genoveva ha raccontato: “Questo è stato un onore per me, lei è un personaggio completo, molto amato sia qui in Italia che in Spagna. Per me è stato molto importante interpretarla.”

In questa sezione sono stati premiati anche il casting director internazionale Armando Pizzuti, per le serie TV Internazionali su piattaforma Netflix Usa “From Scratch” era presente l’attore Eugenio Mastrandrea, protagonista della miniserie con Zoe Saldana. Per la sezione Cinema hanno ricevuto il premio gli attori Romano Reggiani e Luca Riemma per il film “Lamborghini”. Sul suo personaggio, Ferruccio Lamborghini, Reggiani ha dichiarato che per lui è stata un’esperienza arricchente, che anche se non c’era nulla in comune tra lui e Lamborghini, è stato interessante approcciarsi a qualcuno così spregiudicato nell’ottenere ciò che desiderava anche a discapito degli affetti famigliari. Per la sezione Serie Web premiata l’attrice Antonella Morea, nota al pubblico non solo per la sua lunga carriera in teatro, ma anche per il ruolo della Mamma di Casa Surace. L’attrice ha raccontato che è grazie a questo personaggio che oggi molti ragazzi la fermano per strada per chiederle un selfie.

Per la Radio premiato lo speaker Gianni Simioli. Per la sezione Musica premiato il produttore e musicista Max D’Ambra e la soprano coreana Park Bi Song. Per il teatro in gara i corti teatrali della formica a cura di Gianmarco Cesario e scelti dalla Napoli Cultural Classic per il premio sezione teatro giovani sono Teodora degli spiriti, suite per un eccidio di Danilo Rovani, Madrioska di Orlando Napolitano, Occidente di Antonio Mocciola, Itria scritto e diretto da Miriam Scala, Vaporosa Nebbiolina di Paolo Capozzo e BENZOCAFFEINE di Pier Paolo Palma. A vincere il premio è stato Teodora degli spiriti.

Per la sezione Arti Visive è stato premiato lo scultore Carmine Calò che ha presentato le sue opere nella mostra allestita nelle chiesetta dell’Annunziata e curata da Filargino Frusciante. La pittura ha premiato Vincenzo Gallo che inaugurato con la sua mostra il progetto “ La pittura cerca casa” a cura di Luigi Giordano, iniziando il percorso da da Villa Ardolino.  Era presente la delegazione cinese con l’artista e direttore di Accademia il professore Wang Shaoqiang che è stato premiato dallo scultore Alfred Milot.

Per la sezione Cultura hanno ricevuto il premio il giornalista albanese Tom Thercaj, presente alla premiazione e la giornalista ucraina Imma Geletyuk presente in videoconferenza. Per la sezione Ambiente e Territorio ha ricevuto il premio il direttore dei Campi Flegrei dott. Fabio Pagano. Per la sezione giuridica è stata premiata la prof.ssa Tartaglia Polcini Antonella, ordinaria di diritto privato presso l’Università degli studi del Sannio. Per la sezione Scientifica premiato il dott. Salizzone per lunghissimo tempo Direttore del centro Trapianto di fegato di Torino. Era presente una delle pazienti da lui operate e che ha raccontato la sua toccante esperienza di paziente trapiantata e come la ricerca sia fondamentale per aiutare a raggiungere sempre più obiettivi nella medicina. Per la sezione Sport ha ricevuto il premio il giovane Iacopo Diomaiuti atleta agonista di Pattinaggio in linea Freestyle per le specialità di Speed slalom e Slide. Per la sezione Scultura e Imprenditoria è stato premiato l’orafo scultore Antonio Affidato.

Una serata, quella del Napoli Cultural Classic, all’insegna della cultura, un’arricchente esperienza in una delle cornici più suggestive che si potessero desiderare.

Autore: Maria Castaldo

Classe 1993, nata e cresciuta a Napoli, fin da piccola è possibile trovarmi con il naso infilato tra le pagine di un libro o incantata davanti a uno schermo televisivo. A queste curiose inclinazioni si aggiunge negli anni la passione per scribacchiare i propri pensieri su ogni superficie di carta disponibile.

Potrebbe interessarti

Grease - Il musical in scena per Brescia Capitale della Cultura 2023. Foto di Giulia Marangoni ed. 2022

Brescia Capitale della Cultura 2023: il programma

Un febbraio con grandi eventi per Brescia Capitale della Cultura 2023. Ecco il dettaglio degli spettacoli in programma.

Virgo Village 2023

Virgo Village, il villaggio del Festival 2023

Il Festival di Sanremo 2023 non si fa mancare nulla… anche Virgo Village: un villaggio festivaliero con iniziative musicali e culturali.

Alcuni dei vincitori del Premio Eccellenze d'Italia negli scorsi anni

Dieci anni di Premio Eccellenze d’Italia

Pronti per la decima edizione del Premio Eccellenze d'Italia, che si terrà nella città dei fiori durante il Festival di Sanremo 2023.

Lascia un commento