Rocco Siffredi proposto al cinema

Sapete tutto del mio corpo, nulla della mia anima, il racconto di Rocco Siffredi

Come già successo per tanti personaggi rilevanti dell’attualità o dello spettacolo, anche Rocco Siffredi sbarca al cinema con la sua vita.

Rocco Siffredi e Rosa Caracciolo

Definito il mito del porno, una sorta di icona mondiale come Mike Tyson lo è per la boxe e Mick Jagger per il rock ’n’ roll, arriva sul grande schermo anche la vita del nostrano Rocco Siffredi e della sua “anima”. La sua vita, la famiglia con la moglie Rosa Caracciolo e storie più intimiste raccontante nel lungometraggio.

Rocco

Rocco è un documentario di 105 minuti in cui l’attore abruzzese, 53 anni, si racconta per la prima volta davanti alle telecamere guidate da Thierry Demaiziere. Sono centinaia i film interpretati, diretti e prodotti da Rocco. A cominciare dal 1984 a Parigi fino agli ultimi lavori registrati a Budapest dove vive stabilmente. Al suo fianco le attrici porno più famose degli ultimi trentanni, a cominciare da un altro mito: Moana Pozzi.

Distribuito da BIM, il film sarà proiettato anche nelle sale The Space Cinema il 31 ottobre, l’1 e il 2 novembre. Il titolo è appropriato alla storia che viene raccontata: “Sapete tutto del mio corpo, nulla della mia anima”.

Non a caso alla fine ci sarà una clamorosa sorpresa che non vi raccontiamo per evitare spoiler del caso.

Potrebbe interessarti

Le proiezioni a Cinecittà World

Cinecittà World, due anteprime per la Giornata mondiale della Terra

Oggi vi parliamo della stagione delle grandi anteprime che si apre a Cinecittà World. Sono …

Ciak

Napoli e Campania, un set per sette

Il cinema e la televisione continuano a scegliere Napoli e la Campania come scenario ideale …

Viola, Bolkan, Campanella, Robin's, Cavallotti per Cattive Inclinazioni

Le “Cattive Inclinazioni” di Pierfrancesco Campanella in DVD

L’affettuosa “presa in giro” del regista di “Strepitosamente… flop” verso il thriller italiano (e verso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.