Riceviamo e Pubblichiamo: Le dichiarazioni di Rosario Trezza a seguito della polemica del Gran Galà del Musical di Paestum

Riceviamo e Pubblichiamo la mail da parte del Direttore Responsabile del Centro Studi delle Arti, Rosario Trezza delle dichiarazioni-smentite in merito a delle polemiche nate dopo la manifestazione del Gran Galà del Musical svoltasi nel Parco Archeologico di Paestum il 28/07/2018.

Rosario Trezza. Foto di Giancarlo Cantone
Rosario Trezza. Foto di Giancarlo Cantone

Rosario Trezza, ha voluto rendere noto il suo pensiero ricevuto a mezzo mail dalla Redazione:

“Si riportano, in un articolo uscito post-evento, una serie di notizie fasulle e tendenziose. Il Gran Galà ha avuto solo un momento di disguido sull’orario di chiusura della musica e non delle luci, come si legge nell’articolo.

Sono stati solo quattro ragazzi (su ventiquattro esibizioni), per lo più cantanti, e nessun ballerino (sempre fonte articolo) a non essersi esibiti.

Nessuna polemica è venuta da questi soggetti verso la stampa, ma solo chiarimenti con l’organizzazione. Simone C. e Deborah P., con i quali genitori sia il sottoscritto che il Maestro Vittorio Matteucci e il Maestro Graziano Galatone hanno parlato subito dopo la fine dello spettacolo, chiarendo le circostanze.

Nessuna luce è stata spenta superata la mezzanotte, così come il costo per l’ingresso al parco archeologico era ben conosciuto da tutti i partecipanti un mese prima dell’esibizione.

L’articolo prosegue citando Maratona d’estate, ennesima notizia falsa… Tutti conoscevano l’evento e tutti sapevano che era a cura del Centro Studi delle Arti, che a sua volta era semplicemente ospite di Maratona d’estate e del Maestro Stefano Forti.

Dico di più, ho letto altri articoli per manifestazioni differenti con i soliti continui attacchi all’amministrazione comunale. Io credo che le fonti di tale lamentela, più che nelle famiglie deluse della mancata esibizione dei ragazzi, vadano cercati in chi naviga contro la corrente politica attualmente al Comune.

Delle altre due ragazze: Alessandra P. e Anna M., quest’ultima è venuta al Galà persino da sola. Tutti gli altri ragazzi si sono esibiti sul palcoscenico così come risulta da fotografie e video della serata. Quando si pubblica un articolo di così forte impatto e con accuse gratuite verso un’amministrazione comunale, si abbia il coraggio di mettere il proprio nome e il proprio cognome”.

Mail ricevuta il 31/07/2018 dal sig. Rosario Trezza

Potrebbe interessarti

Vincenzo De Feo, autore di Mai più solo

Mai più solo: tecnologia consapevole per l’autostima

Realizzazione di iniziative finalizzate alla protezione dall’uso scellerato degli strumenti tecnologici: è questa l’attività principale …

La casa di Matteo - Bacoli

La casa di Matteo inaugura a Bacoli

La progettualità della “Casa di Matteo” nasce nel 2016 per volontà dei genitori del piccolo Matteo …

Truffe romantiche a Chi l'ha visto

Truffe romantiche: l’aiuto di “Chi l’ha visto?”

Avete mai sentito parlare di truffe romantiche? Fortunatamente la trasmissione di Rai3 “Chi l’ha visto?” …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.