Greta Berti

Greta Berti: La mia Laura di É arrivata la felicità

12191393_997889826921180_4013845255683212755_n

Continua il successo della fiction targata Rai  É arrivata la felicità” , in onda ogni giovedì alle 21:10 oggi parliamo con Greta Berti.

La storia d’amore tra Orlando e Angelica che vede come protagonisti Claudio Santamaria e Claudia Pandolfi, ha tenuto incollati i telespettatori sin dalla prima puntata. Il grande cast ha saputo portare sul piccolo schermo temi importanti con un tono fresco e leggero. Tanti i giovani protagonisti, tra cui Greta Berti che, accanto alla sorella Giorgia, interpreta la figlia ”tranquilla e pacata” di Angelica: Laura.

Greta è alla sua prima esperienza televisiva, ha appena compiuto 18 anni ed è entusiasta dell’esperienza vissuta sul set. La Gazzetta dello Spettacolo ha incontrato la giovane attrice, che ci ha rivelato i suoi progetti e sogni da ragazza normale a cui è capitata una cosa davvero bella.

Greta, nella fiction ” É arrivata la felicitá” sei Laura Torrante, parlaci del tuo personaggio…

Laura è quella che si potrebbe definire una ragazza modello, è studiosa, sportiva, generosa, gentile. E’ lei che aiuta a fare le faccende di casa ed è sempre disponibile ad aiutare gli altri, al contrario di Bea. Lei e la sorella gemella sono molto diverse, come il giorno è la notte: la pacatezza, l’umiltà, la pazienza sono caratteristiche completamente opposte all’eccentricità, l’egoismo, e l’insofferenza di Bea. Inoltre tra lei e la mamma Angelica c’è molta complicità. Insomma Questa Laura sembra essere il prototipo di ragazza perfetta.

Come si evolverà il tuo personaggio nel corso delle prossime puntate?

Posso soltanto dirvi che quello che succederà le sconvolgerà la vita!

Quanto ti assomiglia Laura? E cosa ti differenzia da lei?

In parte mi rispecchio moltissimo in Laura perché anche a me piace molto lo studio, lo sport, mi piace aiutare gli altri. Ma di certo mi manca la sua pazienza.

Questa é stata la tua prima esperienza televisiva e l’hai condivisa con tua sorella gemella. Che emozioni hai provato?
Condividere una cosa così bella con praticamente l’altra parte di me è stata una cosa emozionante e fantastica. Sin da piccole abbiamo fatto tutto insieme dalla scuola allo sport, e poter vivere quest’esperienza insieme ci ha dato molta forza: ci sosteniamo sempre l’un l’altra. Insieme siamo un carro armato.

Raccontami un ricordo bello di questi nove mesi passati sul set…

Di ricordi belli ce ne sono a milioni. Uno dei più belli però è stato sicuramente un giorno in cui abbiamo girato alla villa insieme ad Andrea(Umberto) e a Francesco( Pigi) . Dovevamo giocare a nascondino e correre come dei matti sul prato. Ci siamo divertiti tantissimo.

E un aneddoto particolare condiviso con il cast della fiction che ricordi in modo particolare?

Ad esempio, al circolo di canottaggio dovevamo girare una scena nell’acqua, ma dopo il diluvio del giorno prima e quindi con una corrente pazzesca, mi sono trovata in difficoltà! Anche perchè non ho tutta questa padronanza del mezzo!!!….Devo dire che mi sono fatta anche un sacco di risate!

12065936_994761337234029_3706654870162807015_n

Hai condiviso il set con attori importanti. Con chi ti senti di aver legato di piú?

Mi sento onorata di avere avuto l’occasione di girare con attori così importanti. Sicuramente la persona con cui ho legato di più è stata Claudia Pandolfi, una grande maestra e anche una “mamma” meravigliosa.

Cosa pensi di aver imparato in questi nove mesi sul set? Quale é il piú grande insegnamento che ti porterai con te?

In nove mesi di set ho imparato più di quanto mi sarei mai aspettata. Innanzitutto ho imparato che questo lavoro non è tutto rose e fiori; ci vuole tanto impegno, tanta responsabilità e tantissima pazienza. Mi ha insegnato anche ad abbattere almeno in parte il muro della mia timidezza, ma la cosa più bella è stata il lavoro in-team: ogni figura professionale è indispensabile e con l’impegno di ciascuno si possono raggiungere risultati incredibili.

La fiction é seguitissima. Te l’aspettavi questo successo improvviso?

Sinceramente non ne avevo idea. Ovvero ho intuito che data la presenza alla regia di personaggi come Riccardo Milani e Vicario e un cast di attori letteralmente pazzesco così ricco e importante, non poteva che venirne fuori un prodotto bello così come ha dimostrato di essere, ma non avendo esperienza in merito non ho fatto mai una stima. Per me la cosa importante è stata avere avuto la possibilità di arricchirmi con questa favolosa esperienza; nient’altro.

La tua vita é cambiata? E il tuo rapporto con gli amici e la famiglia come é adesso?

No, la mia vita non è cambiata in niente. A parte le persone che scrivono sui social e qualcuno che ti riconosce per strada, in famiglia e con gli amici i rapporti sono rimasti gli stessi.

12191066_994477960595344_1745746072205770680_n

Cosa fa Greta quando non é sul set? Quali sono le tue passioni?

Greta quando non è sul set è la ragazza più “normale” del mondo: studia, esce con gli amici e va tre volte a settimana a fare sport. Mi piace l’attività fisica, tutt’ora frequento un corso di beach volley e tennis, ma la mia passione più grande è recitare. Mi diverte tantissimo interpretare ruoli sin da quando ero una bambina: amavo fare le recite a scuola e a casa da bambina mi cimentavo in video amatoriali per divertirmi con le amiche. Questo lato di me però è stato un po’ nascosto dalla mia timidezza: nessuno tra i miei amici poteva immaginare che a me piacesse fare cose di questo genere perché mi tenevo tutto dentro, sono sempre stata riservata. Ora però che ho capito che questa strada mi piace veramente sto cercando di coltivare questa mia passione.

Quest’anno affronterai la maturità, e dopo cosa farai? Hai giá in mente che strada prendere?

Sì, quest’anno una gran parte del mio impegno sarà rivolta allo studio per gli esami di stato. Dopo avrei pensato di iscrivermi alla facoltà di ingegneria meccanica a Roma Tre. Si vedrà.

Ultima domanda: un pregio e un difetto di Greta e un pregio e un difetto del tuo personaggio Laura…
Un mio pregio forse è la determinazione, l’attitudine a raggiungere i miei obiettivi. Un mio difetto… la testardaggine e forse l’irascibilità in certi casi,  Laura invece è ordinatissima, gentile, generosa  come difetto forse è un po’ troppo compassante.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Parlami d'amore

Parlami d’amore: ecco Adelmo Togliani e Daniele Di Biasio

Adelmo Togliani, figlio del grande Achille Togliani, e Daniele Di Biasio, ideatori di "Parlami d'amore" ce lo raccontano.

Castel dell'Ovo sul Lungomare di Napoli - Serena Rossi per Mina Settembre

Mina Settembre: arriva la terza stagione

Mina Settembre, interpretata dalla brava Serena Rossi, nasce da un'idea di Maurizio De Giovanni e conferma la 3a stagione.

Giuseppe Zeno con il cast di Tutto per mio figlio

Tutto per mio figlio: Giuseppe Zeno su Rai 1

Tutto per mio figlio è la nuova avvincente avventura targata Rai 1 che vede protagonista il carismatico Giuseppe Zeno.