Vittoria Iannacone: quando l’errore non è uno sbaglio

“L’errore” è il nuovo singolo di Vittoria Iannacone e siamo andati a fare due chiacchiere con lei. Va premesso che questo singolo evidenzia con ironia e dissacrazione quanto anche la libertà di cui ci facciamo vanto sia in realtà ostentata e veicolata da scelte superiori che ci chiudono dentro una sorta di “gabbia del consentito”.

Vittoria Iannacone

È per questo che la premiata ditta Iannacone-Insardà, al suo terzo singolo (dopo La regina nuda e Il giorno ideale) ha deciso di non sottostare più a nessun vincolo e di cambiare definitivamente, con questa nuova canzone, la sua storica residenza, che non è più nella solita via ma “in via… del tutto eccezionale”. 

Un singolo dall’importante contenuto che però diverte e dissacra, formula necessaria per arrivare alle orecchie di molti e, possibilmente, alle coscienze di tutti. 

Benvenuta Vittoria Iannacone su La Gazzetta dello Spettacolo. Una ‘storica residenza’ quella tua e di Annalisa Insardà che non è più nella solita via ma “in via… del tutto eccezionale”. Ci spieghi questo concetto?

Questo singolo evidenzia con ironia e dissacrazione quanto anche la libertà di cui ci facciamo vanto sia in realtà ostentata e veicolata da scelte superiori; vivere in via del tutto eccezionale è la possibilità di vivere facendo le proprie scelte senza condizionamenti.

Il vostro intento – si legge – è quello di “guastare” la vita. Cosa si intende con ciò?

Guastare la vita per renderla sempre più vita e sempre meno sopravvivenza secondo le regole delle pressioni e delle aspettative sociali.

I poeti, in qualche modo, sono quelli che conoscono la strada. Il singolo si può dire in un certo senso che si propone di cantare i poeti e arrivare alla coscienza di tutti?

Si può dire che il singolo si propone di cantare i poeti e arrivare alla coscienza di tutti.

Vittoria quali saranno i prossimi “passi” della stagione estiva e dell’autunno?

Quanto ai prossimi passi per la stagione estiva in questo periodo, diciamo che non è facile avere una programmazione certa, uscendo appunto da un lungo periodo di incertezze, però ci sono bellissime novità, e collaborazioni future in programma con anche nuove esperienze all’estero. Non appena sarà possibile, vi aggiornerò al riguardo.

Lascia un commento