Massimo Di Cataldo. Foto di Marco Giustiniani
Massimo Di Cataldo. Foto di Marco Giustiniani

A tu per tu con Massimo Di Cataldo

Massimo Di Cataldo, il cantautore romano ha da poco pubblicato la sua versione di “Con Il Nastro Rosa” brano che Lucio Battisti pubblicò nel 1980 nell’album “Una giornata uggiosa” , l’ultimo del prolifico sodalizio tra Mogol e Battisti.

Massimo Di Cataldo. Foto di Marco Giustiniani
Massimo Di Cataldo. Foto di Marco Giustiniani

Dal 18 Gennaio è in rotazione la cover del brano “Con il nastro rosa” di Lucio Battisti, cosa significa per te questa canzone?

Porto nel cuore questa canzone sin da quando ero ragazzino, mi ha ispirato a scrivere e cantare, tanto che per anni ho sognato di farne una mia versione. 

Ci puoi dare qualche anticipazione sul tuo prossimo album?

Nel prossimo album ci saranno i singoli già pubblicati inclusa “Con il nastro rosa” e altri brani inediti che connetteranno il tutto. È un concetto che si rifà all’idea del Long Playing degli anni 70, infatti sto valutando di uscire anche in vinile.

Massimo Di Cataldo. Foto di Marco Giustiniani
Massimo Di Cataldo. Foto di Marco Giustiniani

Nel 2018 hai festeggiato i 25 anni di carriera. C’è qualcosa che non rifaresti e qualcosa di cui vai estremamente fiero?

Trovo difficile pensare di non rifare il percorso che ho fatto … sebbene ci siano state fasi alterne mi ha comunque portato a essere quello che sono oggi. Sono fiero di aver sperimentato sempre con la musica, cosa che continuo a fare, nonostante sia divenuto popolare grazie a brani di grande successo.

Nel 2006 hai partecipato a Music Farm, Cosa ricordi di quell’esperienza se puoi ci racconti qualcosa di Franco Califano?

Fu un’esperienza inizialmente molto difficile per me, non riuscivo mio malgrado ad avere un rapporto naturale con gli altri concorrenti, c’era molta competizione. Finché nacque una bella amicizia con Franco Califano e Alberto Fortis (col quale tuttora sussiste), probabilmente grazie al fatto di avere una sensibilità aurorale in comune. 

“Domani chissà” altro tuo inedito, come sarà il domani di Massimo?

Spero sarà ricco di musica e di nuove collaborazioni, anche in altri campi. La curiosità per quanto riguarda l’espressione umana attraverso l’arte è da sempre la forza motrice del mio lavoro.

Autore: Maria Rita Marigliani

Giornalista Pubblicista, Ufficio Stampa e Social Media Manager. La comunicazione rappresenta, da sempre, un’opportunità di evoluzione e crescita necessaria per me e per la conoscenza degli altri.

Potrebbe interessarti

Kicco Careddu

Kicco Careddu: la musica è la mia strada

Un percorso in musica, per il batterista Kicco Careddu, che ha avuto ancora più luce tra i banchi del programma Amici di Maria De Filippi

Pierangelo Bertoli - Due voci intorno a un fuoco

Vent’anni senza Pierangelo Bertoli

Bertoli, vent’anni di carriera, poi oltre. Il 7 ottobre 2002 Pierangelo Bertoli muore a causa di un cancro a poco meno di sessant’anni. 

Ivan Francesco Ballerini

Ivan Francesco Ballerini: il poeta che scrive con la chitarra

Ivan Francesco Ballerini presenta "Racconti di mare - La via delle spezie", l'ultimo album targato Long Digital Palying

Lascia un commento