Home > Musica e Cantanti > Radio Italia Live, la settima edizione

Radio Italia Live, la settima edizione

Annunciato il nuovo concerto Radio Italia Live

E’ stato il Sindaco di Milano, Beppe Sala ad annunciare la settima edizione di Radio Italia Live, che si terrà sabato 16 Giugno 2018 in Piazza Duomo.

Radio Italia Live - Il concerto

Dopo gli straordinari successi ottenuti nel 2012, 2013, 2014, 2015, 2016 e 2017 Radio Italia presenta così questa settima edizione di Radio Italia Live, il concerto.

Le dichiarazioni

Una data unica che è stata annunciata dal Sindaco Beppe Sala in diretta ai microfoni di Radio Italia: “Sono molto contento che anche quest’anno, come da tradizione, il concerto sarà ospitato nella magnifica Piazza Duomo. Sarà un’altra imperdibile edizione che porterà in piazza decine di migliaia di persone, nonostante l’attenzione sempre costante alle misure di sicurezza che anche quest’anno verranno gestite al meglio“.

Gli ospiti

Straordinari gli interpreti delle passate edizioni che hanno reso la manifestazione tra le più acclamate e attese dell’estate italiana: da Luciano Ligabue a Cesare Cremonini, da Zucchero a Laura Pausini, da Tiziano Ferro a Eros Ramazzotti, da Biagio Antonacci ai Negramaro, da Claudio Baglioni a Gianna Nannini, sono solo alcuni tra i nomi che hanno reso il palco dell’evento uno dei più prestigiosi della scena italiana.

L’evento, sarà come sempre gratuito e realizzato grazie alla collaborazione con il Comune di Milano.

Potrebbe interessarti

Hotel Transylvania 3

Hotel Transylvania 3 a Giffoni

Anche i mostri nel loro piccolo si stressano e hanno bisogno di una vacanza, e …

Fuoriscena di Fortunato Calvino con Gino Rivieccio

Fuoriscena, arrivano Rivieccio e Morea

Parlare di amicizia a teatro è una cosa non sempre facile, ma un’opera come Fuoriscena …

Ludovica Bizzaglia: “Sogno il cinema da protagonista”

Abbiamo incontrato la bella e simpaticissima Ludovica Bizzaglia, classe 1996, capelli rossi ed occhi che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.