Daniel Pennac

Daniel Pennac torna in primavera

Daniel Pennac pronto per sbarcare in Italia col suo romanzo

La nuova fatica di Daniel Pennac è attesa, in Italia, per la prossima primavera. Il libro si chiamerà , “Il caso Malaussène”. Comunque, per i fan più appassionati, questo tempo di attesa potrebbe sembrare troppo. Quindi e se ci si voglia cimentare con la lingua originale, l’attesa la si può cancellare. Infatti, il libro di Daniel è già stato pubblicato.

Daniel Pennac

Il titolo originale è “Le cas Malaussène”. Ovviamente e data la titolazione, la terra di pubblicazione non può essere altro che la Francia. La data di uscita francese è il 3 gennaio 2017. Il libro, a cura dell’editore Gallimard, è proposto dopo ben 30 anni dalla pubblicazione del primo volume che tratta dei Malaussène. Sono loro i protagonisti del popolare e lontano nel tempo, “Il paradiso degli orchi“.

La fortunata serie dei Malaussene, si interruppe con “La passione secondo Thérèse“. Volume pubblicato 19 anni fa. Quella dei Malaussène, è una delle famiglie più amate di sempre dai lettori. E una delle più riuscite fra le invenzioni di Pennac.

Le figure principali

La vicenda del plot narrativo ruota intorno a quello che, sicuramente, è il personaggio chiave del libro. Il suo nome è George Lapièta. Poi, ci sono i rapitori, uno stranito scrittore di nome Alceste e Benjamin, il ‘capro espiatorio’. Il tema proposto dal narratore francese si radica nell’attualità.

Daniel Pennac e il suo riconoscibile stile narrativo, mettono sulla carta del romanzo, la mai sopita e risolta querelle delle classi sociali. Infatti e per questo, quando il personaggio di Lapièta progetta di ritirare un importante assegno che lo avrebbe reso un privilegiato della società, è intercettato e rapito.

Le ragioni del rapimento non conducono a ragioni di ordinaria criminalità. Lungi da essere dei semplici rapitori, queste figure, accampano delle richieste di rivalsa e giustizia. Essi, in una società che più che distribuirla, la giustizia, la usa come tema per argomentare in maniera vacua, esigono equità sociale dalle autorità.

Il narratore e la sua scrittura

In “Le cas Malaussène”, lo scrittore mette d’accordo critica e lettori. E lo fa semplicemente mettendo tra le pagine il suo stile precipuo. ‘Le Figaro’, di Daniel Pennac, ha detto e scritto: “uno degli scrittori che ha riconciliato in Francia l’arte del romanzo con il piacere di raccontare”.

Uno stile, quello del francese, che questa volta, si fa anche portatore di modernità. Ne’ manca, come si è già accennato, l’attenzione per l’attualità. Daniel si intrufola tra le fila della storia e tra le pieghe della modernità. Dà spazio ai social network e ai talk show. La realtà è vivamente presentata con il tema del terrore jihadista.

Autore: Anthony Moy

Potrebbe interessarti

Il libro di Gianni Fortuna, di Lorenzo Di Matteo

Il libro di Gianni Fortuna, di Lorenzo Di Matteo

Lorenzo Di Matteo ci presenta il libro di Gianni Fortuna con la casa editrice Scatole Parlanti, per la Collana Soffi.

Siamo come le lumache, di Laura Moreni

Siamo come le lumache, di Laura Moreni

Laura Moreni è nata a Brescia nel 1975 ci racconta Siamo come le lumache, che è il suo primo romanzo come autrice e scrittrice.

Leonardo Dianda - Tutte le donne del mondo

Tutte le donne del mondo, di Leonardo Dianda

Leonardo Dianda, avvocato di professione e da sempre attento allo studio del diritto ci racconta "Tutte le donne del mondo".

Lascia un commento