Je sto vicino a te 67
Je sto vicino a te 67

Je sto vicino a te 67: il ricordo di Pino gremisce il Palapartenope

E’ immortale il ricordo del grande Pino Daniele, che si replica ogni anno con la mega festa per Je sto vicino a te.

Scenario di questa commemorazione artistica è il Teatro Palapartenope, che ha visto una sala gremita di 3.000 spettatori che si sono goduti ben due ore e mezza di spettacolo serrato tra cantanti, musicisti d’eccezione e filmati inediti.

I presenti a Je sto vicino a te 67

In sala per l’evento è stato presente il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, il Presidente della Camera di Commercio di Napoli Ciro Fiola, il Console Generale dell’Ucraina Maksym Kovalenko, l’Assessore Pier Paolo Baretta, Fabiola Sciabbarrasi seconda moglie di Pino Daniele e Cristina Daniele secondogenita del “Nero a metà”, Antonio Bassolino e la senatrice Anna Maria Carloni.

Tra commemorazione, guerra e spettacolo

Al Palapartenope si è consumato un rito alchemico, preceduto da un minuto di silenzio per le vittime della guerra. I conduttori Alessandro Greco e Daria Luppino hanno guidato i presenti in un viaggio sublime, accompagnati dai tanti amici del cantautore: Remo Anzovino ha eseguito al piano il tema di Ricomincio da tre, Ron accompagnato da un quartetto d’archi e dal Maestro Adriano Pennino al piano ha cantato Quando, Peppe Barra Cammina Cammina, mentre i Negrita si sono lanciati in una versione super ballabile di Je so’ Pazzo con Nello Daniele.

Momento commovente di Nello Daniele quando accompagnato al piano dal maestro Antonio Annonna interpreta Allora sì, a sorpresa la special guest Ivan Granatino duetta con Nello Daniele in Yes I Know, Maurizio de Giovanni, invece legge un suo testo inedito in cui si chiede Pino come avrebbe interpretato la Napoli post pandemia.

E poi ancora Francesco Baccini con Voglio di più, Cristina Donadio interpreta in maniera teatrale il testo di Stella Nera accompagnata da Saturnino, Andrea Sannino canta Terra Mia. Tra le clip proiettate, un meraviglioso video inedito di Giuliano Sangiorgi che interpreta Mal di te, e poi i saluti di Lina Sastri, Massimo Ranieri… Il finale inaspettato, tutti gli artisti sul palco compresi il direttore artistico Giorgio Verdelli, e il produttore Rino Manna a cantare Napul’è accompagnati dal maestro Antonio Sinagra. Per i curiosi di scoprire tutto ciò che accaduto sul palco ieri sera, l’appuntamento è fissato per la sera di Pasqua su Raitre.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Il borgo di Castelfalfi

Castelfalfi: la poesia in un borgo sotto le stelle

Una notte piena di stelle a Castelfalfi, dove unendo arte e vino arriva la nuova edizione di Calici di Stelle, con Elisabetta Rogai.

La coppa del mondo per i Mondiali Qatar 2022. Foto dal Web unspash

Mondiali Qatar 2022: tutto quello che c’è da sapere

Le nazionali di Australia e Costa Rica sono due Paesi agli antipodi ma hanno una cosa in comune: accedere ai Mondiali di Qatar 2022.

Pop Orchestra Fantasy presenta Orchestra Artemus

Pop Orchestra Fantasy sbarca a Pompei

L’Orchestra Artemus con Pop Orchestra Fantasy sabato 6 Agosto farà un excursus nella musica pop a cominciare dagli anni ‘60.

Lascia un commento