Un pensiero per Fiorella Fabiola contro la depressione

Il convegno evento Un pensiero per Fiorella Fabiola a sostegno delle persone che soffrono di depressione, ha riscosso a Villa Domi una interessante partecipazione.

Un pensiero per Fiorella Fabiola. Foto di Maurek Poggiante
Un pensiero per Fiorella Fabiola. Foto di Maurek Poggiante

Voluto fortemente dalla presentatrice e conduttrice TV campana Magda Mancuso, in forte collaborazione con l’associazione Vesuvius di Angelo Iannelli ambasciatore del sorriso, e con Domenico Contessa il patron di Villa Domi.

Il convegno

I relatori hanno toccato l’argomento con delicatezza e con grande competenza, lasciando una giusta informazione e un bagaglio di emozioni indescrivibile, e hanno dato alcune testimonianze toccanti.

Tra gli intervenuti il giornalista Lorenzo Crea, il prof. psichiatra Pietro Prevete, la dott.ssa nutrizionista Sissi Izzo, la dott.ssa dietista Simona Cavallaro, l’attore Angelo Iannelli detto “ambasciatore del sorriso”, l’imprenditore Domenico Contessa, la showgirl e presentatrice Magda Mancuso. A moderare l’evento, il prestigioso contributo del dottor Ermanno Corsi, tra i perni della manifestazione.

Le dichiarazioni

Il convegno ha portato in sala persone con grande sensibilizzazione al problema sociale della depressione, che conta circa 80mila morti all’anno per suicidio in tutto il mondo, e 350 milioni di persone che ne soffrono. La stessa Magda Mancuso ha perso la sua sorella gemella con questo male, che lei stesso ha definito il male del tono dell’umore, cioè quella funzione che accompagna l’adattamento del nostro mondo interiore con quello psicologico, a quello esteno.

Quando tutto ciò non si fonde in modo ottimale, si hanno dei forti scompensi e si vede tutto buio. La speranza è quella di parlarne, e portare più informazione, e soprattutto aiutare le persone affette, perchè l’indifferenza uccide più di ogni altra cosa” è la toccante dichiarazione di Magda Mancuso.

Potrebbe interessarti

Avvocato Valentina Ruggiero. Foto da Ufficio Stampa

LockDown: come è cambiato l’amore in quarantena

Questo lungo periodo di lockdown vissuto dall’Italia negli ultimi due mesi, ha cambiato il modo …

Cuori solitari con lo smartphone

Cuori solitari: le conquiste ai tempi dello smartphone

L’amore non ha età, non ha tempo e non ha barriere, e anche in periodi …

Teenager sempre più depressi per il LockDown

Teenager sempre più depressi per il LockDown

La chiusura forzata di questo periodo, questo LockDown di cui tanto si parla durante l’emergenza …

Lascia un commento