Più buio di mezzanotte: Solinas, Cannes e David

E’ un bell’inizio per il Premio Solinas che vede Piu’ buio Di mezzanotte – finalista al Premio Solinas Storie per il Cinema 2010 – in concorso alla Semaine de la critique del festival di Cannes. La Giuria che lo ha premiato composta da Alessandra Acciai, Alessandro Angelini, Giambattista Avellino, Mattia Carratello, Annamaria Granatello, Roberta Lena, Gloria Malatesta, Valerio Mieli, Francesco Munzi, Silvia Napolitano, Anna Pavignano, Michele Pellegrini, Ludovica Rampoldi, Francesca Solinas e Chiara Tozzi insieme alla Direzione e alla Presidenza del Premio Solinas – rispettivamente Annamaria Granatello ed Emanuele Bevilacqua – augurano al film: “di vincere il concorso, regalando a noi e a tutto il Cinema Italiano l’entusiasmo e la gioia che l’anno scorso ci regalò il film Salvo di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia che portò a casa il Grand Prix della Giuria e Prix Révélation.

Essere selezionati a Cannes – sottolineano i giurati e il Premio – è un ottimo risultato e speriamo che la contestuale uscita del film nelle sale Italiane possa aiutare gli Autori ad ottenere il meritato successo di pubblico necessario ai giovani esordienti per meglio progredire nel proprio lavoro”.

Tra i successi di questo 2014 anche le recenti candidature ai David di Donatello. Salvo di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia e Dal Profondo di Valentina Pedicini sono candidati ai David di Donatello. “E’ un bell’inizio per un anno che si prospetta difficile – aggiunge Annamaria Granatello – Salvo, che al Premio Franco Solinas incontrò anche i produttori, è oggi candidato ai David di Donatello con 4 Nomination e Dal Profondo di Valentina Pedicini – vincitore del Premio Solinas Documentario per il Cinema 2011, in collaborazione con apollo 11 – è nella cinquina dei David Di Donatello”.

A ventinove anni dalla prima edizione il Premio Solinas conta 79 film tratti da sceneggiature e soggetti selezionati dai propri concorsi e 
10 cortometraggi sviluppati, realizzati e distribuiti con il concorso Talenti in corto. Tra i nostri finalisti e premiati ci sono sceneggiatori, registi, scrittori affermati ed alcuni Premi Oscar tra cui: Paolo Sorrentino – che ha esordito con “L’uomo in più” premiato al Solinas nel 1999; Umberto Contarello, Enzo Monteleone e Carlo Mazzacurati arrivarono in finale nel 1987 con Marrakech Express; Tra gli scrittori segnaliamo: Alessandro Baricco che ha vinto una menzione nel 1988 e Melania Mazzucco che ha vinto nel 1993 con il Bacio della Medusa. Oggi con il nuovo concorso dedicato alle web series, in collaborazione con Rai Fiction, il Premio Solinas rappresenta l’eccellenza nel campo della scrittura per l’audiovisivo grazie al lavoro di scoperta, ricerca, sperimentazione e ai laboratori di alta formazione che favoriscono il talento e la nascita di nuovi scrittori e cineasti capaci di portare nel mondo il marchio Made in Italy.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Il primo ciak del cortometraggio The Lottery

The Lottery: primo ciak a Roma

Primo ciak nella città di Roma per il film The Lottery, diretto da Giuseppe De Lauri e basato sul racconto di Shirley Jackson.

Karate man

Karate Man: il film sulla vita di Del Falco

Arriva in prima visione su Amazon Prime Video il film Karate Man, diretto da Claudio Fragasso, sulla vita di Claudio Del Falco.

Una scena di Dirty Dancing

Dirty Dancing, nel 2024 un altro sequel?

Il film Dirty Dancing è una pietra miliare del cinema, e si parla di un sequel di cui parliamo con il coreografo Robert Fletcher.