La Campania tra film e serie TV

Parliamo della Regione Campania e delle tante novità produttive che in questo 2019, la vedranno protagonista del mondo audio-visivo.

Anche quest’anno la partecipazione campana al Festival di Berlino ha inaugurato una stagione che sembra confermare gli importanti risultati raggiunti nel 2018. Molto apprezzati da critica e pubblico della Berlinale “La paranza dei bambini” di Claudio Giovannesi, unico film italiano in lizza per l’Orso d’oro, e il documentario di Agostino Ferrente, “Selfie”, in concorso nella sezione Panorama.

Ciak

Intanto, a Napoli e nel resto della Campania sono già iniziate, con il sostegno e l’accompagnamento della Film Commission Regione Campania, le attività di preparazione di un numero significativo di film e serie televisive. Cristina Comencini si appresta a battere il primo ciak del film “In buona compagnia”, prodotto da Lumière, in cui si rinnoverà il felice sodalizio con Giovanna Mezzogiorno, già protagonista del precedente film della Comencini, il pluripremiato “La bestia nel cuore”, candidato agli Oscar come miglior film straniero nel 2006.

Nel 2019, il grande cinema d’autore sarà rappresentato anche da Mario Martone, che dopo “Capri Revolution” e il film tv “Il sindaco del Rione Sanità”, è già alle prese con le ricerche documentali per “Qui rido io”, opera dedicata a Eduardo Scarpetta.

Anche “I fiori blu” di Nicolangelo Gelormini, prodotto da Dazzle Communication, e “Rosa, Pietra, Stella” di Marcello Sannino, prodotto da Parallelo 41 con Bronx Film, opere prime di due autori già molto apprezzati per la loro opera documentaria, verranno entrambi realizzati sul territorio +++ a partire dalle prossime settimane.

In primavera è prevista la realizzazione di “Fantasmi a Napoli”, prodotto da Indiana Production: una commedia dalle tinte sovrannaturali che vedrà alla regia Christian e Brando De Sica, che tornano in chiave contemporanea sulle orme del grande Vittorio nella Napoli delle tradizioni e dei misteri. Non mancano conferme e novità sul fronte della serialità televisiva: imminente le ripresa delle lavorazioni della seconda stagione delle “Neapolitan Novels”, “Storia di un nuovo cognome”, che vedrà ancora impegnata la Wildside e il regista Saverio Costanzo nel più grande set d’Europa alle porte di Caserta, ma anche nella città di Napoli ed in maniera ancor più significativa sull’isola di Ischia. Contemporaneamente, si stanno svolgendo le attività di preparazione per la serie “Il commissario Ricciardi”, opera altrettanto attesa prodotta da Clemart e diretta da Alessandro D’Alatri.

Per entrambe le serie, la Film Commission Regione Campania sta già assicurando la propria azione di sostegno ed accompagnamento, con particolare riferimento alla complessità delle ambientazioni d’epoca: gli anni ‘60 per “Storia di un nuovo cognome” e gli anni ‘30 per “Ricciardi”. A partire da maggio sono programmate, inoltre, le riprese della serie “Il mare fuori”, prodotta da Picomedia per Rai Due, e una serie per Rai Uno prodotta dalla BiBi Film per la regia di Pappi Corsicato. Entro la fine dell’estate è previsto l’inizio delle riprese di “Via dell’Abbondanza”, un’opera firmata con il consueto stile visionario da Beppe Gaudino, che vedrà Valeria Golino e Riccardo Scarmarcio protagonisti di una storia che attraversa diverse epoche dall’età d’oro dell’Impero Romano fino ai giorni nostri.

Articolo a cura di Davide Cerbone

Potrebbe interessarti

Due immagini di Giuseppe Zeno e Vittoria Puccini insieme sul set di Mentre ero via. Foto dal Web

Mentre ero via, con Zeno e Puccini

Mentre ero via è la nuova fiction di Rai 1, che inizialmente doveva andare in …

Amleto - La serie

Amleto, la serie tra cinema, teatro e social network

Un progetto interessante, ambizioso e soprattutto innovativo, quello di Amleto – La Serie. Il progetto …

Una scena di L'amore strappato. Foto da Ufficio Stampa

L’amore strappato arriva su Canale 5

Parliamo di un prossimamente televisivo, della fiction L’amore strappato, che andrà in onda su Canale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.