Ferdinand - Il cartoon

Ferdinand: il toro che voleva amare

Ferdinand, un film di animazione per gli animali

Ferdinand è un nuovissimo cartoon, presente sul grande schermo dal 21 Dicembre, ed oltre ad avere una trama divertente e allegra, vuole essere un monito verso la crudele e barbara “tradizione” delle corride.

Ferdinand - Il cartoon

I film di animazione tendono da sempre a lanciare un messaggio, una morale, una lezione di etica verso il mondo animale troppo spesso sfruttato e maltrattato dagli uomini. Non a caso in quasi tutti i film accanto al protagonista “umano” compare la figura di un animaletto, a dimostrazione che questi sono esseri viventi, senzienti, sensibili, dotati di amore e di affetto, dotati di grandi sentimenti.

Ferdinand ha un aspetto pauroso, tipico del toro da corrida ma l’apparenza in questo caso inganna, perché il povero toro è tutt’altro che aggressivo, anzi il suo è un temperamento docile e mansueto e non ha nessuna intenzione di dimostrarsi feroce e di terrorizzare le persone, al contrario la sua aspirazione è quella di una vita serena, in mezzo ai fiori che ama e che annusa per “assaporarne” il profumo.

A causa del suo aspetto Ferdinand non riesce a farsi accettare dagli abitanti del villaggio che al suo passaggio scappano in preda al terrore. L’unica ad accorgersi della sensibilità di Ferdinand è una bimba molto sveglia, che lotterà accanto al tenero bovino costretto dagli umani ad allenarsi per diventare toro di arena, destinato a combattere, pur sapendo che è una lotta ad armi impari e che il suo destino è segnato.

Fortunatamente Ferdinand ha dalla sua parte gli amici della fattoria, i quali lo aiuteranno mettendo in atto un piano affinché il loro amico toro ritorni alla vita che desidera e non a quella imposta da persone senza scrupoli in nome di una brutale “tradizione”.

Il film di animazione è stato prodotto da 20th Century Fox Animation e Blue Sky Studios, ed è l’adattamento di un libro per ragazzi scritto da Munro Leaf e illustrato da Robert Lawson nel 1936, “La storia del toro Ferdinando”. Il racconto, purtroppo, non fu ben accettato in quanto la trama fu considerata una sorta di inno alla ribellione (parlava di pacifismo) con la conseguenza di essere bannato in Spagna che all’epoca era sotto il dispotismo di Franco e addirittura venne bruciato e da nazisti.

Ferdinand è di Carlos Saldanha,  ed è stato preceduto dal cortometraggio diretto da Dick Rickard per la Disney nel 1938, uno dei più celebri cartoon-Disney, di forte impatto, di quegli anni.

Lascia un commento