Francesca Fialdini: i disturbi alimentari raccontati in Fame d’Amore 2

Francesca Fialdini continua il suo viaggio in seconda serata su Rai 3, con il format Fame d’Amore.

Si tratta di un viaggio, emozionale e conoscitivo insieme, all’interno di uno dei disagi giovanili (e non solo) più comuni e meno raccontati del nostro tempo: i disturbi del comportamento alimentare. Un fenomeno subdolo, che coinvolge milioni di persone, spesso ammantato di pregiudizi e cliché e che ha visto un sensibile aggravarsi nel periodo del lockdown.

Francesca Fialdini. Foto di Alessandro Bachiorri
Francesca Fialdini. Foto di Alessandro Bachiorri

La docu-serie – prodotta da Rai3 in collaborazione con Ballandi – si è subito imposta per il suo linguaggio nuovo e per la capacità di raccontare in maniera empatica, ma senza rinunciare alla veridicità e scientificità dei fatti, questa lotta che giovani e famiglie ingaggiano contro un male tra i più trascurati e disattesi della nostra epoca.

In questa nuova stagione Fame d’Amore approfondisce e allarga il suo racconto. Alla guida sempre Francesca Fialdini che questa volta, superate le restrizioni della prima edizione, imposte dal lockdown, si immerge di persona nella vita dei giovani e delle equipe di due comunità italiane d’eccellenza, due centri all’avanguardia, due luoghi dell’anima che accolgono e curano le ferite di queste patologie, dove le telecamere sono andate a riprendere la vita e le cure dei pazienti. Fra questi c’è Villa Miralago, il più grande centro nazionale per la cura dei disturbi del comportamento alimentare, convenzionato con il SSN, situato a Cuasso al Monte in provincia di Varese.

Rivedremo alcuni dei ragazzi cui ci siamo affezionati nella prima edizione, Beatrice, Massimiliano, Sofia, Alberto e capiremo cosa ne è stato di loro: se sono tornati ad una vita normale o se sono ancora in prima linea a combattere la loro malattia. Ma scopriremo anche storie e mondi nuovi. In particolare in queste nuove quattro puntate si accenderà una luce sull’obesità: una vera e propria malattia, anche se spesso non considerata e percepita come tale.

I numeri sono preoccupanti: in Italia circa il 46 per cento degli individui sono sovrappeso e più del 10 per cento sono obesi. L’obesità non risparmia i giovani e gli adolescenti, con picchi del 25% nelle regioni del sud (Fonti: Ministero della Salute, Istat, IBDO). Solo negli ultimi anni l’obesità è stata riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come malattia cronica, recidivante ed ingravescente, che riduce di circa 20 anni l’aspettativa di vita di chi ne soffre.

Fame d’Amore è ancora una volta racconto delle difficili fasi che attraversano i giovani e le loro famiglie, della lotta per uscire dalla malattia, dall’arrivo nei centri fino al ritorno alla vita di tutti i giorni. Grazie al supporto del team di esperti di due centri d’eccellenza nella cura dei disturbi alimentari e dell’obesità, verranno documentate tutte le fasi di un lungo percorso a ostacoli, in cui la consapevolezza, e l’amore per se stessi e per la vita, sono gli strumenti fondamentali per la rinascita.

Potrebbe interessarti

Un posto al sole - Logo

Un posto al sole: arriva la nuova sigla

La nuova sigla della soap opera Un posto al Sole, mostra oltre che gli attori, tutti i luoghi più famosi della città di Napoli.

Federica Sciarelli presenta Chi l'ha visto?

Chi l’ha visto? I tanti casi della Stagione 2020-2021

Chi l'ha visto? Condotto dalla brava Federica Sciarelli torna il 30 giugno in prima serata su Rai 3

Amore Criminale

Amore Criminale anticipa Sopravvissute

Al via "Amore Criminale", programma condotto da Veronica Pivetti su Rai 3, che anticipa il nuovo format Sopravvissute.

Lascia un commento