Perla Gloria, una web-sitcom italiana

Perla Gloria, un momento del backstage.

Sbarca su internet la sit-com Perla Gloria, una web-serie composta da 12 pillole della durata di 3-6 minuti che raccontano con l’ironia e lo stile umoristico da sit-com i comportamenti poco piacevoli, tipici dei retroscena del mondo dello spettacolo.

Perla Gloria, un momento del backstage
Perla Gloria, un momento del backstage.

La web-serie è stata ideata da Tony Sansone, doppiatore, produttore e regista della serie, e da Costantina Busignani, attrice e interprete principale. Durante un momento di confronto tra i due, emergono situazioni ed episodi molto poco professionali in cui è incorsa Costantina durante colloqui o provini e atteggiamenti che miravano a ben altro invece che all’ambito lavorativo.

Nasce così l’idea di creare una vera a propria serie di video-pillole, brevi “perle” atte a descrivere questo tipo di problematiche. Infatti, sia i testi, sia i personaggi su cui si ironizza, sono ispirati alla realtà e a fatti realmente accaduti.

Già nel titolo della web-serie, Perla Gloria, troviamo un gioco di parole: “Perla” e “Gloria” che sono rispettivamente il nome e il cognome della protagonista (Costantina Busignani) ma se i due termini perdono il valore di nomi propri e diventano un’unica frase, ecco che abbiamo: “Per la gloria”, concetto che, ovviamente, richiama il tema del successo trattato nella serie.

L’obiettivo principale di questa web-serie è quello di sensibilizzare il pubblico su problematiche molto note, viste le vicende degli ultimi anni, ma ancora molto difficili da delineare e da risolvere che non riguardano solo il mondo dello spettacolo, ma anche molti altri ambienti lavorativi sebbene lontani dai riflettori.

Nessuno vuol fare la morale tant’è che, nonostante la scelta di campo degli autori sia molto chiara, lo split screen finale presente in ogni episodio, segno distintivo della serie, lascia al pubblico la possibilità di scelta sull’esito di ogni vicenda trattata. Inoltre la domanda fatidica a cui Perla deve di volta in volta rispondere, riassume, in breve, il confitto che spesso un artista si trova a dover affrontare per poter andare avanti in un modo o in un altro.

Costantina Busignani in una foto di scena
Costantina Busignani in una foto di scena

L’umorismo è di sicuro un buona arma per parlare di argomenti spinosi, perché come diceva il grande Pirandello, induce con maggior leggerezza alla riflessione. Ed è proprio quando si comincia a riflettere con ironia, che alcuni meccanismi spiacevoli e offensivi, tendono finalmente ad affievolirsi.

I testi di Perla Gloria sono il frutto di un lavoro di squadra tra Tony Sansone, Costantina Busignani e Gian Marco Foschini, autore e attore, entrambi diplomati presso la Scuola di Teatro Colli di Bologna.

La realizzazione dei video, è invece, opera di Claudio Zavatti, direttore della fotografia e videomaker diplomato presso l’Accademia del Cinema di Bologna, spesso supportato dall’operatore Enrico Renna. La sigla è interpretata da Simona De Guglielmo, attrice e cantante ed è stata scritta e realizzata da OzonoTre, lo pseudonimo con il quale Sansone firma ogni sua produzione musicale e multimediale.

Potrebbe interessarti

Digital Media Fest 2020 - Bando

Digital Media Fest 2020: aperto il bando

Anche se in questi mesi il mondo dello spettacolo sta vivendo una profonda crisi, non …

L'Oracolo del Tuscolo

L’Oracolo del Tuscolo: tra preti e web series

Una esilarante web series dal titolo ” L’Oracolo del Tuscolo – L’Omelia minima di Don …

Amleto - La serie

Amleto, arriva la serie social

Ne avevamo già parlato qualche tempo fa e torniamo a parlare di Amleto, la social …

Lascia un commento