Gloria Radulescu: con il mio personaggio oltre le apparenze

Gloria Radulescu

Faccia a faccia con la bella Gloria Radulescu

Non dirlo al mio capo è la nuova fiction di Rai 1, andata in onda ieri in prima serata. Le vicende sono concentrate su uno studio legale di Napoli, dove l’avvocato interpretato da Lino Guanciale, si trova a lavorare con personaggi particolari. Vanessa Incontrada è una donna rimasta vedova, che entra a far parte dello studio legale, omettendo all’avvocato il suo essere madre di due figli. E poi c’è Gloria Radulescu, una particolare segretaria di nome Claudia che è destinata a regalare ai telespettatori momenti di gioia e riflessione.

Perchè è questo l’obiettivo di Gloria, una giovane ragazza che in questi mesi si sta facendo spazio e largo tra le fiction. Da Provaci ancora Prof al Sistema, fino ad arrivare a Non dirlo al mio capo. Una carriera tutta in salita, per una giovane donna, che un bel giorno ha deciso di lasciare il suo paesino in Puglia e di entrare come allieva al Centro Sperimentale di Cinematografia a Roma. A Dicembre si diplomerà, e noi de La Gazzetta dello Spettacolo l’abbiamo incontrata non solo per festeggiarla nel suo debutto in tv di ieri, ma per raccontare un esempio di tenacia e amore…

Benvenuta su La Gazzetta dello Spettacolo, Gloria Radulescu. Attualmente sei in tv nella fiction di Rai 1 “Non dirlo al mio capo” parlaci del tuo personaggio…

Il mio personaggio si chiama Claudia, è una ragazza di origine pugliese e ha 27 anni. Claudia è stanca delle cose che vanno avanti per inerzia, delle abitudini, degli schemi meticolosamente organizzati e provenienti dal suo paesino Nardò che ormai le sta troppo stretto. Decide così di cambiare la sua vita, di staccarsi dal suo amore Nicola, e di trovare fortuna trasferendosi a Napoli. Poco dopo trova lavoro come segretaria nello studio legale dell’avvocato Enrico Vinci. Claudia irromperà con la sua frivolezza e il suo fare ingenuo un equilibro ormai statico. Allo stesso tempo, è una persona molto frizzante, molto colorata, dice tutto quello che le passa per la testa. Più che amare la giurisprudenza è appassionata di moda e nuove tendenze!

Claudia ti assomiglia? In cosa credi di essere diversa da lei?

Claudia mi assomiglia per la scelta di cambiare di punto in bianco la sua vita. Anche io ho avuto la sua stessa determinazione quando tre anni fa ho lasciato il mio paesino in provincia di Bari, approdando a Roma. Ho rischiato la certezza per l’incertezza, il teatro era solo una passione. Mi sono messa in gioco e oggi penso che rifarei ogni passo.

Quale messaggio speri colga dal tuo personaggio, il pubblico?

Claudia ha una corazza giornaliera: il suo abbigliamento che porta con disinvoltura e che cambia accuratamente. Ma il suo obiettivo non è quello di essere alla moda, ma quello di essere accettata! Fondamentalmente è una persona molto insicura. Spero che il messaggio che arrivi sia quello di guardare oltre le apparenze, non siamo ciò che sembriamo! Dentro c’è molto di più, di fragile, di tenero, di irrisolto! L’animo buono e delle fragilità nascoste di Claudia emergeranno nel corso della storia e regaleranno momenti unici e di profonda intimità con alcuni personaggi.

Che esperienza è stata per te questa fiction?

Un’esperienza ricca di emozioni, di crescita, di scoperte, di bella gente e di incontri che porto dentro!

Te lo ricordi il primo giorno di set? Raccontacelo.

Il primo giorno di set lo ricordo come se fosse ieri. Ho girato la mia prima posa a Napoli, era una scena in esterno. Tra l’altro una delle ultime scene in senso narrativo, è stato divertente iniziare dalla fine! Come se Claudia fosse nata già in piedi! Tutto quello che veniva prima rispetto a quella scena ho dovuto pensare di averlo già vissuto mentre si girava. Stare sul set è un grande gioco di concentrazione!

Un grande cast per questa fiction. Con chi credi di aver legato di più?

Ho legato molto con Lino Guanciale, una persona splendida, alla mano, sempre disponibile ad ascoltare gli altri, Giorgia Surina che sento e vedo ancora dopo il set, una bella amica ,una bella confidente, una donna fatta a donna. E poi Vanessa Incontrada, sempre solare ,genuina, una mamma/amica con la quale ci ho fatto lunghe chiacchierate nel suo camerino. E poi il mio compagno di viaggio Federico Riccardo Rossi, che interpreta Jacopo nella serie ed è sempre al mio fianco in ufficio ,è stato una bella scoperta!!! Un timidone apparentemente e poi è stato quello con la quale ho riso di piú tra passatempi sul set. In realtà ho legato un po’ con tutti, tecnici,fonici,editor, il regista, Giulio Manfredonia che è un vero maestro che ha sempre creduto in me. Sin dall’inizio, insomma, siamo diventati una bella famiglia.

C’è un insegnamento che credi di aver imparato in questi mesi di lavorazione?

Sicuramente! Uno più di tutti, imparare ad aspettare senza impazientirsi. I tempi di attesa tra un ciak ed un altro sono davvero lunghi, bisogna non perdersi d’animo, portarsi un libro per occupare il tempo o semplicemente rimanere concentrati sul personaggio. Poi, la buona riuscita di un lavoro dipende da tutti, non c’è chi è piú o chi è meno importante, siamo tutti importanti! Siamo tutti sulla stessa barca! Bisogna sapersi rispettare e così è stato. Ho appreso tante cose da tante persone. Ne sono felice! I set sono le vere palestre per noi attori!

“Non dirlo al mio capo”, “Il sistema”, “Provaci ancora prof”, è stato un anno importante per te questo. A quale personaggio Gloria Radulescu si sente più legata ad oggi?

Non c’è un personaggio sino ad oggi alla quale mi sento piú legata o meno legata, sono stati tutti interessanti, con le loro sfaccettature, le loro emozioni, è sempre bello entrare in tante vite e allontanarsi dalla propria!

Gloria, parlaci di te. Chi sei quando non reciti e quali sono le tue passioni?

Sono una ragazza semplice, molto altruista. Credo fortemente nell’amicizia, nella famiglia! A volte un po’ permalosa, lo ammetto! D’altronde ognuno si tiene i propri difetti e i propri pregi! Amo viaggiare, dipingere ,cantare, scrivere, scrivo molto, sono super ambientalista e animalista. Gli animali non vanno maltrattati! Amo la campagna, il profumo della terra, raccogliere i frutti che ne regala, le cose fatte in casa!

Un ruolo che vorrebbe ottenere Gloria Radulescu e che ha sempre sognato c’è?

Mi appassiona il genere drammatico in primis e per i ruoli sicuramente quelli in cui c’è bisogno di una grande trasformazione fisica. Non sogno un ruolo ben preciso, purché si lavori e si cominci a puntare sui nuovi attori! Ho scelto il lavoro più bello e complicato allo stesso tempo, non ho un piano b se non fare quello che faccio!
Ma te lo ricordo il giorno in cui ti sei detta: Voglio fare l’attrice?
Sin da piccola ho sognato di fare l’attrice, non c’era un giorno che non lo ripetessi. Incondizionatamente sarà stata la mia mamma a trasmettermi questa passione, lei ha una piccola compagnia teatrale in Puglia con la quale gira in piccoli teatri, solo a livello locale! Il primo film che mi ha fatto vedere ad 8 Anni è stato “Il silenzio Degli innocenti”, avrei potuto subirne un “trauma” e invece appena finito le chiesi di rivederlo! Poi ho frequentato una scuola di teatro durante il periodo dell’adolescenza, pian piano mi sono avvicinata al cinema che oggi mi affascina molto di piú. Tre anni fa il provino Al centro sperimentale di cinematografia, e adesso,eccomi qua: a dicembre mi diplomo!

E il giorno in cui l’hai detto alla tua famiglia?

Non sono stata io come Gloria Radulescu a dirlo alla mia famiglia, è stata la mia famiglia a dirmi: vaiii! Mi hanno incitata, invogliata, supportata. Sempre creduto in me, forse più loro di quanto io credo in me stessa. Sono fortunata ad averli, non c’è cosa piú bella dell’amore incondizionato e puro di mio fratello e mia mamma.

Sogni nel cassetto e progetti futuri…

Sogno di poter rendere felici le persone che mi stanno attorno, le persone che mi amano, di poter fare un film da protagonista, perchè no! E un giorno, di avere una piccola fattoria, di vivere sano, con il poco perchè è con l’essenziale che si è DAVVERO FELICI! Progetti futuri è meglio non svelarli, le sorprese sono belle quando sono inaspettate!

Potrebbe interessarti

Gloria Radulescu. Foto di Riccardo Riande.

Gloria Radulescu, voglio rendere felici le persone

Gloria Radulescu, nel cast di Le tre rose di Eva Avevamo incontrato Gloria Radulescu nel …

Non dirlo al mio capo

Non dirlo al mio capo: cinici, freddi e Vanessa Incontrada

Non dirlo al mio capo, gli avvocati in TV

Federico Riccardo Rossi

Incontriamo Federico Riccardo Rossi, di Non dirlo al mio capo

Faccia a faccia con il giovane Federico Riccardo Rossi