Bella e bestia

Bella e Bestia al Centrale Preneste

Domenica 19 Gennaio alle ore 16.30 a Centrale Preneste Teatro è in scena lo spettacolo Bella e Bestia della Compagnia GalloSansone e dell’Associazione Ersilio M.

Bella e bestia

La fiaba della Bella e la Bestia, narrata per la prima volta nel 1740 dalla scrittrice francese Madame de Villeneuve e riscritta più volte nel corso dei secoli, racconta la storia di una fanciulla che si innamora di un essere mostruoso. Si tratta quindi, inequivocabilmente, di una fiaba d’amore. E allora chi meglio di Amore, la divinità in persona, può aiutarci a entrare nuovamente in questa trama antica?

C’è un bosco da attraversare cha fa davvero paura, c’è un castello abitato da mille esseri invisibili e c’è una ragazza alquanto strana appena arrivata in paese che, cammina cammina, deve riuscire a comprendere come fare una delle cose più complicate al mondo: vedere. Perché per portarsi in salvo, in ogni fiaba, antica o contemporanea che sia, si deve avere pazienza e costanza nella ricerca, coraggio per superare le paure e meraviglia per il lieto fine che stavolta consiste nel riconoscere ciò che ci appare dinanzi e scoprire perché ci sembra tanto diverso da noi.

Bella e Bestia è in scena domenica 19 Gennaio a Centrale Preneste Teatro (Via Alberto da Giussano, 58), l’interpretazione è di Chiara Lombardo e di Fiona Sansone, mentre la regia è curata da Fiona Sansone e Flavia Gallo.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

FaziOpenTheater 2022-23

FaziOpenTheater: la rassegna 2022-23

FaziOpenTheater, Rassegna Nazionale Teatro – Danza – Arti Performative presenta gli spettacoli del cartellone 2022/23.

NEST stagione teatrale 2022-23

NEST: stagione teatrale 2022-23

Tutto pronto per la stagione teatrale 2022-23 del teatro NEST di Napoli, che si presenta con un cartellone ricco di novità.

Michele Di Mauro

Michele Di Mauro: mi sento un operaio dello spettacolo

Ama definirsi un semplice "operario" dello spettacolo: incontriamo a tu per tu l'attore, doppiatore e regista, Michele Di Mauro

Lascia un commento