Premiazione RidenDro e ScherzanDro 2016

RidenDro e ScherzanDro 2016, vince Francesco Arienzo

Premiazione RidenDro e ScherzanDro 2016

Terminata l’edizione di RidenDro e ScherzanDro

RidenDro e ScherzanDro, il Festival Nazionale di Cabaret che si è svolto da giovedì 14 a domenica 17 luglio a Dro, in provincia di Trento, ha confermato anche quest’anno un altissimo livello di qualità dei comici emergenti in gara, selezionati in tutta Italia dal direttore artistico Lucio Gardin.

Con un totale di 146 voti e grazie al suo esilarante sketch sulla sua vita ansiosa e sul rapporto tra invidiosi e invidiati, è Francesco Arienzo di Napoli aggiudicarsi il titolo di “miglior cabarettista emergente” . Ad incoronarlo sul palco, la madrina dell’evento Antonella Mosetti.

Secondo classificato a RidenDro e ScherzanDro con 136 voti, e premiato anche dal quotidiano L’Adige per il miglior testo – definito da tutta la giuria “coraggioso”, essendo improntato sul tema dell’essere gay -, Daniele Gattano di Verbania. Terza Annalisa Dianti Cordone di Roma, ma originaria di Asiago, che con il suo divertente personaggio “dell’eterna indecisa” si ferma a quota 130 voti. Chiude la classifica il giovanissimo Davide D’Urso di Torino che, tra battute sui vantaggi dell’essere diciottenne e trucchi di prestidigitazione, ottiene 127 voti.

Nel corso della quattro giorni di Festival, oltre ai comici emergenti, si sono esibiti sul palco di Dro i grandi nomi della comicità italiana: da Alessandro Politi e Andrea Di Marco, che hanno aperto lo show di Giuseppe Giacobazzi, a Sergio Sgrilli, da Gabriele Cirilli a Claudio Lauretta, che ha chiuso la serata finale accompagnato da Sandro Piccolo.

I finalisti di RidenDro e ScherzanDro 2016

1° Francesco Arienzo di Napoli è un monologhista comico, regista, attore e autore. Napoletano, vive da tredici anni a Roma dove ha avuto la possibilità di realizzare numerosi progetti professionali in campo teatrale, cinematografico e televisivo. Tante sono le personalità con le quali ha avuto il piacere di collaborare tra cui Biagio Izzo, Pino Insegno, Pierfrancesco Pingitore. Ha realizzato numerose commedie come autore e regista che sono tuttora rappresentate nei teatri della capitale e in giro per l’Italia. Nel 2013 fonda il trio comico “I Terzincomodi”, con Veronica Pinelli e Vito Ubaldini, formazione molto attiva nel panorama nazionale e vincitrice del Premio Charlot 2015 assegnato dalla critica. Nel 2014 debutta con il suo primo spettacolo di stand-up comedy “Soluzioni ansiogene e cacofoniche” e nello stesso anno entra nel cast dello “Zelig lab on the road” di Roma. Nel 2015 insieme a Roberto Fei, Sergio Giuffrida e Fabian Grutt, fonda il gruppo di stand-up comedy “Comicrofono”.

2° Daniele Gattano di Verbania, classe 1987, si è formato prima alla Scuola di Teatro del Teatro Stabile di Genova e successivamente a quella di Bologna Alessandra Galante Garrone. Dal 2007 è attivo a teatro con diversi spettacoli – da L’Avaro” e “La burla del cadavere ambulante” di A.Marchetti ad “Abrakadabra” di A. Maggi, dal “Teatro Italiano Prossimo” di G. Tesauri a “Pinoccio” di M. Cavicchioli fino a “Le scoperte geografiche” di V.Franchi – e nel 2014 e nel 2015 prende parte allo Zelig Lab on the road Roma. Nel curriculum conta anche un’esperienza su Radio 2 nel 2015 con “Non è un paese per giovani” e tre premi: nel 2012 il Premio Lunarte e nel 2015 il Gran Prix del Teatro, ottenendo sia il primo premio teatro che il primo premio sezione cabaret.

3° Annalisa Dianti Cordone di Roma, ma originaria di Asiago, è diplomata all’Accademia d’Arte Drammatica di Palmi e alla Scuola di Specializzazione del Teatro Stabile del Veneto. Lavora per molti anni in teatro, sia con la compagnia dei giovani del Teatro Stabile del Veneto, sia con varie compagnie in Italia e all’estero. Attrice comica con la Compagnia Italiana di Operetta, recita anche in numerose commedie musicali e nel 2011, a Londra, comincia a fare Stand Up Comedy. Partecipa allo Zelig Lab di Roma e Milano, alla trasmissione di comici SCQR su Comedy Channel e a Colorado Lab, oltre a Il Boss dei Comici su La7. A marzo 2016 vince il Premio LiNUTILE del Teatro a Padova.

4° Davide D’Urso di Torino è un giovane comico che si esibisce fin dall’età di 14 anni. Dal 2011 al 2014 studia prestidigitazione e teatro al Circolo Amici della Magia di Torino, nel 2012 interpreta l’Enfante Profige nello spettacolo di Arturo Brachetti e nel 2015 approfondisce le sue capacità studiando ancora recitazione con la Fondazione Teatro Nuovo di Torino. Reduce dalla partecipazione al programma Eccezionale Veramente, dove ha guadagnato la finale, nel 2014 ha partecipato a Metropolis (Comedy Central) e tra il 2014 e il 2015 a diversi spettacoli teatrali. Nel 2013 ha vinto il “Campionato di Street Magic” di Chamois in Valle d’Aosta.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

FaziOpenTheater 2022-23

FaziOpenTheater: la rassegna 2022-23

FaziOpenTheater, Rassegna Nazionale Teatro – Danza – Arti Performative presenta gli spettacoli del cartellone 2022/23.

NEST stagione teatrale 2022-23

NEST: stagione teatrale 2022-23

Tutto pronto per la stagione teatrale 2022-23 del teatro NEST di Napoli, che si presenta con un cartellone ricco di novità.

Michele Di Mauro

Michele Di Mauro: mi sento un operaio dello spettacolo

Ama definirsi un semplice "operario" dello spettacolo: incontriamo a tu per tu l'attore, doppiatore e regista, Michele Di Mauro

Lascia un commento