Federico Salvatore - A signora libertà

Federico Salvatore torna con “‘A signora libertà”

Un tango di grande attualità per Federico Salvatore

Il nuovo singolo di Federico Salvatore è uno struggente tango dal testo molto intenso, che affronta temi di triste attualità: “‘A signora Libertà” tocca, infatti, tematiche particolarmente delicate quali l’immigrazione, la religione e la violenza ed è il singolo che anticipa Malalengua, un album di brani inediti che uscirà dopo l’estate. 

Federico Salvatore – A signora libertà

Il video che accompagna la canzone è stato girato a Sabaudia, lungo il litorale, ed è stato diretto da Marco Tosti, con le coreografie della tanguera Valentina Zagami, ed  ovviamente Salvatore come protagonista.

“‘A signora libertà” è un brano particolare che si può meglio comprendere attraverso le parole dello stesso artista: “Questa canzone è il mio tentativo in tango di andare a fondo sul vero significato della parola “libertà”… parola così abusata, generica e opinabile.

Sono anni, ormai, che mangio pane nero e libertà. Una libertà che mi ha spezzato il collo a Sanremo (“Sulla porta”) e le gambe al Festival di Napoli (“Se io fossi San Gennaro”). Ma io continuo a volare e a ronzare come un moscone, perché nessuno ha maggiore libertà di una mosca, che si posa persino sul naso di un re. Del resto il giornalista Ugo Ojetti scriveva già nel 1931: “Abbiamo troppo adoperato la libertà come aroma per fare ingoiare la purga. Il pubblico comincia ad avere paura della purga appena sente l’odore della libertà”.

Federico Salvatore, è nato a Napoli nel 1959, e sin da piccolo mostra grandi attitudini verso la musica tanto che all’età di 8 anni inizia a suonare la chitarra da autodidatta e pur essendo mancino non inverte l’ordine delle corde, come si è solito fare, ma bensì la posizione delle dita.

Inizia a farsi conoscere al pubblico nel 1994, dopo aver vinto il concorso BravoGrazie che lo porterà anche alla partecipazione del Maurizio Costanzo Show, da cui partirà una grande notorietà, tanto da fargli vendere oltre 500 000 copie dei suoi album i suoi album Azz… e Il mago di Azz  che gli conferiranno la vittoria, nel 1995, di due dischi di platino.

I brani del cantautore napoletano pur essendo, molti di essi, ironici e canzonatori hanno comunque una morale, un messaggio rivolto soprattutto alla sua amatissima città. Molti sono stati i successi noti al pubblico, ma sicuramente quelli che hanno lasciato un segno particolare sono stati: Se io fossi San Gennaro, attraverso cui racconta le cose che andrebbero riviste sia nei napoletani, che nella sua bella Napoli e Sulla Porta, brano presentato a Sanremo sul rapporto difficile di un ragazzo omosessuale e la madre.

Dallo scorso 3 Aprile “‘A Signora libertà” è presente nei Digital Store.

Autore: Silvana De Dominicis

Vice direttore di La Gazzetta dello Spettacolo, amante degli animali, la natura e la cucina veg. Umiltà e sensibilità sono nel contempo i miei pregi e difetti.

Potrebbe interessarti

Nino D'Angelo - Il poeta che non sa parlare

Nino D’Angelo: ecco le date del tour 2023

Il Poeta che non sa parlare – Tour 2023 di Nino D’Angelo riparte con una serie di date. Ecco il calendario dei concerti dell'artista.

Claudio Baglioni live

Claudio Baglioni raddoppia a Caserta

Claudio Baglioni sarà alla Reggia di Caserta per un doppio esilarante concerto che racconterà i 50 anni della sua straordinaria carriera.

Atmosferico 2022 live Subsonica

Atmosferico 2022: il tour commemorativo dei Subsonica

La prima volta che ho assistito ad un live del Subsonica era il 2002, e con questo si celebrano i i live dei 20 anni da Amorematico.

Lascia un commento