Pietro Paradiso, Maria Ortensia Dentice di Frasso e Marina Corazziari. Foto di Lidia Piccaglia
Pietro Paradiso, Maria Ortensia Dentice di Frasso e Marina Corazziari. Foto di Lidia Piccaglia

Arte e fashion allo Spazio Art d’Or di Bari

Una strada centralissima di Bari come Via Melo, piena di vita, di rumori, di suoni si è fermata davanti al vernissage culturale della Spazio Art d’Or, tra arte e fashion, raffinate edizioni, ceramiche design, gioielli, incisioni su vetro, dove la cura del dettaglio è il fil rouge che accompagna tutto l’arredo ed è facile perdersi in un mondo di bellezza, un mondo all’insegna del total made in Italy.

Pietro Paradiso, Maria Ortensia Dentice di Frasso e Marina Corazziari. Foto di Lidia Piccaglia
Pietro Paradiso, Maria Ortensia Dentice di Frasso e Marina Corazziari. Foto di Lidia Piccaglia

Lo spazio è stato pensato dalla stilista designer Marina Corazziari come un luogo di aggregazione, di condivisione e di incontro tra moda, arte e cultura, dove sarà possibile coniugare tradizione ed innovazione, storia e contemporaneità, come spiega l’ideatrice. Le creazioni e le linee di Marina Corazziari, nota designer di gioielli, sono state presentate congiuntamente a eventi d’arte come la personale di Guido Corazziari che ha inaugurato la sezione Arte e linee sartoriali di alto livello.

Marina Corazziari ha sempre portato con sé in giro per il mondo l’amore per Bari e il suo mare, un amore che ha trasferito nelle sue creazioni, i suoi gioielli fatati, avvolti di magia  e mistero ed è proprio con il desiderio di unire la sua città e il suo mare alla gente, sia di Bari che in tutta Italia e all’estero, che è nata l’idea dello showroom culturale permanente in Via Melo – aggregazione, condivisione e incontro – come è il ruolo del suo mare.

In una scenografia fatta di arte e glamour, di rinascimento e grande creatività di tutto quello che è “fatto a mano” si possono ammirare le collezioni piene di colori dei designer che profumano di festa, in definitiva il contesto ideato da Marina Corazziari dove si intravede un confine molto labile ma che fa capire come l’arte e la moda compongono un progetto visivo contemporaneo, anche per il fatto che “arte artigiana” vuole dire principalmente “pezzo unico”. 

Con un calendario coinvolgente e variegato che conterà eventi e mostre d’arte, collezioni, presentazioni di libri, formazione, laboratori di arte orafa nel centro della città, il Progetto si pone l’obiettivo di fare avvicinare, dialogando fra loro,  tutti gli amanti della cultura, del bello e del fatto a mano, non limitandosi quindi agli esperti del settore.

Autore: Daniela Iavolato

Appassionata di comunicazione e digital, mi occupo di ambiente e green.

Potrebbe interessarti

Matrimonio in Autunno. Foto dal Web

Matrimonio in autunno: consigli sull’outfit per le invitate

Nelle stagioni fredde, essere invitata a un matrimonio pone dinanzi a grandi dilemmi sull'abbigliamento. Ecco la nostra guida!

Partner. Foto dal Web

Come non impazzire per la presenza costante del partner?

Gli attuali cambiamenti della società, consentiti dalla digitalizzazione hanno cambiato i rapporti tra partner. Come gestirli in casa?

La realtà virtuale (VR) al Carcere di Procida per OndeVisioni

OndeVisioni: quando il carcere diventa cinema

Entrare nella cella di un vecchio carcere, a picco sul mare, e immergersi nella vita dei detenuti ad OndeVisioni con la realtà virtuale.

Lascia un commento