Jonny Cutuli: l’influencer che ama la musica

Oggi incontriamo Jonny Cutuli, giovanissimo influencer catanese che ci racconta della sua Vita da Influencer.

Benvenuto su La Gazzetta dello Spettacolo. Chi è Jonny Cutuli e cosa fa nella vita di tutti i giorni?

Sono un ragazzo siciliano della provincia di Catania, un paesino chiamato Aci Catena. Nella vita di tutti i giorni sono un ragazzo semplice, ambizioso. Principalmente creo contenuti sul web, quindi TikToks e nel frattempo studio per l’università inglese a cui sono iscritto. (Edge Hill University). Nel tempo libero mi piace molto allenarmi, tenermi in forma e cercare di rispettare una dieta proteica. Covid permettendo, mi piace uscire con i pochi amici che ho e magari guardare un film insieme. Cose normalissime insomma.

Jonny Cutuli

Quando hai scoperto di essere diventato un Influencer?

Ho realizzato di essere diventato un influencer quando la mia parola e quello che dicevo iniziava a prendere valore nei social. La gente si ispirava a me e chiedeva consigli su determinati argomenti. E inoltre quello che facevo o dicevo nelle Instagram stories aveva rilevanza, pertanto non potevo assumere comportamenti sbagliati che davano magari “il cattivo esempio” perché poi magari ci stava qualcuno nei direct che si lamentava. Dalle cose più semplici, come “indossare la cintura” in macchina, o semplicemente indossare la mascherina nei luoghi pubblici.

Partiamo con le domande legate al mondo dello Spettacolo. Quali sono i film che preferisci vedere al cinema e ci sono degli attori italiani che apprezzi?

Parto dal presupposto che io amo il cinema. I film che preferisco vedere al cinema sono quelli d’amore, ebbene sì, sono un romanticone. Anche se un partner non ce l’ho, quindi vado a vederli con gli amici. Forever alone. Mi piacciono tanto i cinepanettoni; inutile dire che i miei attori preferiti sono Christian De Sica, Biagio Izzo, Enzo Salvi, Massimo Boldi, Sabrina Ferilli. Mi fanno morire dal ridere e portano sempre positività e allegria nelle case degli italiani. Loro sono praticamente la mia infanzia e ogni volta rivedere i vecchi film mi emoziona tanto. Li amo.

E invece la musica che ascolti?

Dovete sapere che io sto in fissa con la musica, mi piace molto un cantante ed è Shawn Mendes, non so quanti aerei ho preso per andare a vederlo in concerto in diverse parti d’Italia e d’Europa. Una volta sono anche andato a Los Angeles in America per un festival a Hollywood dove era invitato anche Shawn. Ehm sì, sono proprio in fissa, mi piace tanto la sua musica, il suo stile e il ragazzo umile che è nonostante il suo incredibile successo. E’ sicuramente una persona a cui mi ispiro.

Cosa pensi ti abbia reso così popolare sui social?

Penso che quello che mi ha reso popolare nei social sia stata sicuramente la costanza, la voglia di fare e la passione che ci metto tutti i giorni nel montare e registrare i miei video.

Facebook, Instagram o TikTok?

Facebook oramai non lo utilizzo da anni, tra Instagram e TikTok ti direi… mmm… credo di preferire TikTok oramai. Ci passo veramente tanto tempo su TikTok a guardare video, mi diverto a farli e a guardarli. E’ la piattaforma perfetta secondo me.

Che consigli ai tuoi follower che vogliono intraprendere la strada dell’influencer?

Un consiglio che darei ai miei followers nel caso volessero intraprendere la carriera da influencer è quello di essere costanti, provarci provarci e ancora provarci. Capite cosa funziona e cosa non, una volta che trovate il vostro format ideale, continuate a farlo finché non diventa saturo. Costanza e determinazione sono due punti chiave.

Jonny Cutuli - 2

Quali sono gli Influencer che segui e chi pensi siano i tuoi antagonisti?

La maggior parte degli influencer che seguo io sono americani/inglesi, spesso anche non conosciuti in Italia. Se dovessi farti dei nomi, seguo Noah Beck o Blake Grey ad esempio. Per quanto riguarda gli antagonisti, ve ne sono 3 o 4 su TikTok che cercano di farmi guerra con il mio stesso format di video copiato da me, ad esempio un ragazzo chiamato Fedi Fontana, o un altro ancora chiamato Jared Morelli, e infine Nicholas Michelini. In ogni modo, il primo creator a portare in Italia determinati tipi di contenuti sono stato io ed è alla fine per quello che sono conosciuto. Esempio, una serie di video chiamata “Come Ti Rovino L’Infanzia” mi è stata copiata da pressoché tutti i creator sopra citati.

Perchè un utente dei social network dovrebbe seguirti?

Un utente dovrebbe seguirmi perché posto video curiosi, life hacks, trucchi vari e perché magari i miei video ti fanno scoprire delle cose che non hai mai saputo fino ad ora.

Progetti professionali in corso per Jonny Cutuli?

Ho un progetto molto importante che ancora deve partire e a cui comunque sto lavorando… Per me sarebbe un sogno se si avverasse, non posso ancora dire nulla perché non è ufficiale, però è qualcosa di veramente figo. Poi punto comunque a finire il primo anno di università in Inghilterra e a continuare a far crescere il mio account TikTok. Infine, sto anche pensando di aprire un altro account TikTok dove posto esclusivamente video in inglese cercando di raggiungere un pubblico americano/inglese e ampliare così la mia audience.

Potrebbe interessarti

Maryna sul set di Que Calor

Maryna: arriva il singolo “Que Calor”

E' Maryna, la personalità del web Italo-Spagnola da 5 milioni di followers, a riscaldare l'estate con il singolo "Que Calor".

Una scena del video contro l'omofobia di Antonio Caso e Christian Musella

No all’omofobia: parlano gli influencer Antonio Caso e Christian Musella

Torniamo a parlare di social network, di influencer e di un tema che (purtroppo) rimane sempre attuale: l'omofobia.

Alice Basso - Cover Una mamma imperfetta

Alice Basso: l’influencer racconta “la mamma imperfetta”

Una mamma, una influencer, una donna: ecco che arriva il racconto di Alice Basso come …

Lascia un commento