Il Teatro Totò di Napoli compie 25 anni

Venticinque anni appena compiuti per il Teatro Totò. Una tappa significativa per la storicizzata sala di Napoli, nata il 5 maggio del 1996 che, oggi come ieri, conferma più che mai il suo attaccamento al pubblico e alle maestranze. Messo a dura prova dalle restrizioni sanitarie scaturite dalla tristemente nota pandemia, lo spazio diretto artisticamente da Gaetano Liguori, sempre in trincea e mai vinto, anche durante l’imperversare del Covid19 non si è mai fermato un istante.

Teatro Totò
L’interno del Teatro Totò

A continuare, infatti, senza sosta, nel rispetto di tutte le norme e decreti, sono stati i corsi di teatro dell’Accademia, compresi quelli riservati ai 10 allievi beneficiari del protocollo d’intesa con il Tribunale dei Minori di Napoli. Ad andare avanti, nonostante tutto, sono state anche le collaborazioni e le intese come quella con il Comitato “Peppe Diana” che continua a prevedere dei laboratori gratuiti, riservati ai giovani residenti nel territorio di Casal di Principe. Un periodo difficile quello vissuto, durante il quale, il Teatro Totò ha sempre posto in primo piano l’attività dei lavoratori del comparto, tutelando a spada tratta i diritti dei propri dipendenti.

Gli appuntamenti dell’estate

Mentre già si è tutti al lavoro per la realizzazione di una nuova stagione artistica in abbonamento nel rispetto di tutti quei parametri da sempre associati all’attività del Totò, parlando di produzioni, questa estate, il teatro sarà anche presente il 28 e il 29 giugno al “Campania Teatro Festival”. Un importante appuntamento che, con 20 persone all’opera tra attori e tecnici, vedrà l’apprezzato testo “Peppe Diana. Il Coraggio di avere paura” in scena nel Bosco di Capodimonte nel giardino paesaggistico-pastorale (Ingresso da Porta Miano). Ancora, sempre a proposito degli appuntamenti di cui i napoletani e i turisti non possono più fare a meno, il Teatro Totò dal 5 al 15 agosto, in seno alla programmazione de “La Campania è Teatro, Danza e Musica” promossa da Artec e Sistema Med in collaborazione con Scabec, presenterà la 31a edizione del Festival del Teatro Comico, Musica e Cabaret “Ridere 2021”.

Le dichiarazioni

«Intendiamo – ha detto il direttore artistico Gaetano Liguori- abbracciare nuovamente il pubblico formulando al tempo stesso un augurio per tutto il comparto e le maestranze. Un auspicio sincero, affinché quella piccola luce in fondo al tunnel diventi sempre più grande fino a indicarci la definitiva ripresa e il salutare ritorno dello spettacolo dal vivo. Un ritorno a pieno regime come quello rappresentato dal “Campania Teatro Festival” per il quale ringrazio il direttore Ruggero Cappuccio ma anche una ripresa che, non dimentichiamolo, avrà bisogno del fondamentale apporto degli spettatori da sempre vero motore del Teatro Totò e dello spettacolo in generale».

Potrebbe interessarti

Oscar di Maio in Arezzo 29

Arezzo 29 in tre minuti, al Teatro Totò

Tutto pronto per l’inaugurazione del Teatro Totò a Napoli, con Il Teatro di Tradizione, promosso …

Lascia un commento