Eleonora Ivone, l’amore migliora la vita

Amore e vita raccontati da Eleonora Ivone

In scena fino al 11 dicembre, al Teatro Marconi di Roma, la commedia L’amore migliora la vita. Commedia scritta e diretta da Angelo Longoni e interpretata da Ettore Bassi, Edy Angelillo, Eleonora Ivone e Giorgio Borghetti.

Eleonora Ivone con Ettore Bassi

Un dialogo tra genitori e figli, che devono finalmente affrontare il tema dell’omosessualità. Una vera e propria lezione d’amore per gli spettatori che andranno a Teatro. La Gazzetta dello Spettacolo, per l’occasione, ha incontrato l’attrice protagonista Eleonora Ivone.

Benvenuta su La Gazzetta dello Spettacolo, Eleonora Ivone. Sarai a Teatro con lo Spettacolo L’amore migliora la vita. Parlaci di questo spettacolo…

Ciao e grazie a voi per il tempo e lo spazio che mi dedicate ! Dunque L’AMORE MIGLIORA LA VITA racconta la storia di due coppie di genitori , molto preoccupati che si devono incontrare per una cena inevitabile.

I loro due figli, appena maggiorenni sono stati sospesi nell’anno della maturità perché scoperti nel bagno della scuola in atteggiamenti molto intimi… All’ inizio i quattro sembrano essere molto civili e dimostrano di avere a cuore solo il bene dei loro figli ma , quando si tratta di discutere sulla loro omosessualità e della loro volontà di vivere apertamente il loro amore , le cose , diciamo , si complicano. Una commedia molto divertente e scorretta sulla necessità di comprendere se stessi e le persone che ci sono vicine e che più amiamo.

Una storia morale sulle piccole immoralità quotidiane che ognuno di noi vive e subisce , sulle ottusità che ci pervadono e che facciamo tanta fatica ad abbandonare .

Descrivici il tuo personaggio…

Io interpreto il personaggio di Silvia che è la moglie di Franco interpretato da Ettore Bassi. Silvia è una giornalista di moda, una donna apparentemente molto sicura di se e delle cose che dice. Anche rispetto all’omosessualità, è una donna al passo coi tempi, disinvolta.

Nasconde invece tante debolezze e tante insicurezze che gli derivano dal rapporto con suo marito che la fa sempre sentire inadeguata e inferiore. Silvia è una donna frustrata da un rapporto dal quale non si riesce ad evolvere.

Ti assomiglia? In cosa credi di essere diversa da lei e perchè?

No, non mi somiglia però ha una sua umanità e una fragilità nella quale ci si possano riconoscere molte donne. Diciamo che ho cercato di capirla per far diventare miei, solo sul palcoscenico però, tutti i suoi lati negativi e positivi.

Il tema dell’omosessualità è di grande attualità. Quale speri sia il messaggio che il pubblico debba cogliere?

Sì, un tema di grande attualità, dove i giovani hanno tutto da insegnare e niente da imparare dagli adulti perchè tutti inadeguati a mettere mano al proprio modo di intendere i sentimenti e al loro ruolo genitoriale.

Quale è, invece, il messaggio che speri colga il pubblico del tuo personaggio?

Spero che guardando tutti e quattro questi personaggi ogni genitore si faccia delle domande !

L’amore migliora la vita. E quale è stato il momento in cui ti sei resa conto che l’amore ha migliorato la tua vita?

L’AMORE MIGLIORA LA VITA SEMPRE, anche quando si deve faticare. Lo so guardando crescere le mie tre figlie .

Come è per te lavorare con questo cast e cosa pensi ti lascerà questa esperienza?

Sono particolarmente legata a questo spettacolo perché l’ho seguito in tutte le tappe: dalla scrittura alla ricerca del produttore . dall’allestimento alla tournée. E poi ho la fortuna di lavorare in un gruppo molto affiatato e coeso.

Lavorare in questo spettacolo è una goduria quotidiana.

Parlami di te, Eleonora. Chi sei quando non lavori…

Chi sono quando non lavoro? Sempre io , no? A parte gli scherzi, una donna come un’altra che si alza e porta i figli a scuola, faccio la spesa, cucino e poi faccio i compiti e vado al cinema e a teatro. Vivo la vita che mi sono scelta.

Progetti futuri e sogni nel cassetto di cui vuoi parlarci…

Sogni nel cassetto ? Uh tantissimi, di ogni genere! Per quello che riguarda il lavoro un nuovo spettacolo da realizzare a maggio e il film di questo spettacolo!

Potrebbe interessarti

Eleonora Ivone. Foto di Gianmarco Chieregato.

Eleonora Ivone: figlie mie, siate donne libere

A tu per tu con Eleonora Ivone Arriva al Teatro Sala Umberto di Roma lo …

Lascia un commento