Fatima: il soprano presenta Gocce d’ammore

Gocce d’ammore di Fatima è un inno alla speranza nel quale protagonista è una donna “guerriera” che, rivendicando dignità ed indipendenza, combatte per riconquistare l’amore ferito. 

Fatima Fausto

La sconfitta – nel brano – è bandita, così come l’idea di sottomissione ad un sentimento confuso che, spesso traviato e fatto di relazioni poco sane, rischia di soccombere e di essere schiacciato da dinamiche sbagliate.

Eppure, alla fine vince: resistenza non come accettazione, ma come amore “superiore” e imponente.

Le peculiarità canore di Fatima emergono in maniera evidente e sostanziale all’interno del brano ricco di influenze musicali medioevali – quasi cavalleresche – e al tempo stesso sobrio di sonorità contemporanee. 

La special guest del tenore Raffaele Beneduce, nel ruolo di “Cavaliere Canoro” fa sì che la canzone si ponga tra la canzone classica napoletana e la musica d’autore internazionale, valorizzandone l’impronta partenopea.

Scritto dal prolifico Michele Buonocore, arrangiato dal geniale Ennio Mirra e Prodotto da Future Artist, il singolo fa parte della etichetta discografica indipendente Evergreen ed è inserito nella raccolta Musica senza TempoVol.1.

Fatima Fausto

Nata a Napoli nel 1981 è un soprano che studia e si diploma in canto presso il Conservatorio D. Cimarosa di Avellino .

Segue in seguito corsi di perfezionamento col Soprano Katia Ricciarelli , esibendosi  in vari concerti da solista col maestro Leonardo Quadrini e, successivamente, viene scelta dal maestro Roberto De Simone per interpretare il ruolo di Doralba nell’Impresario in Angustie.

L’interesse per la sua voce, poliedrica e duttile, la portano alla registrazione di Ma comme se fa, dove Lirica e Pop s’incontrano. 

Nel 2019, in coppia con il tenore Raffaele Beneduce, è finalista al Festival di Napoli New Generations col brano Gocce d’Ammore, che verrà pubblicato l’anno successivo decretandone la consacrazione artistica.

Lascia un commento