Giuseppina Torre, la siciliana per il concerto de Il Volo

Il 24 settembre la pianista e compositrice siciliana Giuseppina Torre aprirà il concerto de Il Volo, all’Arena di Verona.

Per l’occasione, Giuseppina Torre eseguirà alcune composizioni del suo nuovo disco di inediti Life Book.

Giuseppina Torre. Foto di Phil Travis
Giuseppina Torre. Foto di Phil Travis

Le dichiarazioni

La musica è capace di farti vivere dei sogni ad occhi aperti – dichiara Giuseppina Torre – io il 24 settembre ne realizzerò due: suonare all’ Arena di Verona e aprire il concerto dei magnifici Il Volo. Sogno, ma son desta!“.

Prodotto da Davide Ferrario, missato e masterizzato da Pino “Pinaxa” Pischetola e registrato presso Griffa & Figli e Frigo Studio, l’album “Life Book” racchiude 10 composizioni inedite, con musiche composte ed eseguite da Giuseppina Torre, che raccontano le suggestioni, i pensieri e il vissuto dell’artista negli ultimi anni, come un vero e proprio “racconto di vita” in musica: “Rosa tra le rose”, “La promessa”, “Gocce di veleno”, “Dove sei”, “The golden cage”, “Siempre y para siempre”, “Mentre tu dormi”, “My miracle of love”, “Un mare di mani”, “Never look back”.

Giuseppina Torre

Nasce a Vittoria, in provincia di Ragusa. Dopo aver conseguito il Diploma in Pianoforte presso l’Istituto Musicale “V. Bellini” di Caltanissetta, sotto la guida del Maestro Sergio Carrubba si perfeziona con i Maestri Giuseppe Cultrera e Francesco Nicolosi.

Dal 2000 si esibisce in diversi Teatri e Scuole di Alta Formazione Musicale, sia italiani che esteri. Nel 2005 partecipa come ospite d’onore all’International Feirenkurse Neue Music alla George Bukner Skule a Darmstadt. Nel 2007 riceve il Diploma d’Onore alla Scuola di Alta Formazione Musicale presso il Conservatorio “Ion Vidu” di Timisoara. Nel 2010 viene selezionata per la categoria “composizione” alla 19° edizione dell’Ibla Grand Prize, posizionandosi nella rosa dei finalisti. A novembre 2012 vince due premi ai Los Angeles Music Awards come “International Artist of the Year” e “International Solo Performer of the Year”.

Il 19 gennaio 2017 vince gli Akademia Awards of Los Angeles nella categoria “Ambiental/Instrumental” con la composizione “Il mio cielo”. Nel 2015 pubblica il suo primo album “Il silenzio delle stelle” (Bideri/Sony) e con il relativo tour, nell’estate 2017, tocca numerose location di prestigio. Nel 2018 Giuseppina Torre firma le musiche del documentario “Papa Francesco – La mia Idea di Arte”, un viaggio attraverso la galleria ideale del Pontefice tratto dall’omonimo libro scritto da Papa Francesco a cura della giornalista e scrittrice Tiziana Lupi.

A giugno dello stesso anno è stata premiata negli Stati Uniti ai 5th Annual International Music and Entertainment Awards 2018, che seleziona e premia le eccellenze di tutto il mondo nel panorama della musica indipendente. Conquista le categorie “Classical Artist of the Year” e “Classical Album of the Year” proprio con l’album “La mia idea di arte – Original Soundtrack dell’opera di Papa Francesco”.

Il suo nome è stato recentemente inserito all’interno del “Dizionario dei compositori di Sicilia”, opera del poeta e scrittore triestino Giovanni Tavčar. Nel mese di aprile 2019 ritira il riconoscimento degli Akademia Executive Award (Los Angeles) nella categoria Ambient/Instrumental. Il 18 maggio, nell’ambito di Piano City Milano 2019, si esibisce in concerto nel Cortile della Rocchetta del Castello Sforzesco.

Potrebbe interessarti

Il Volo. Foto di Julian Hargreaves

Il volo, 10 anni di carriera per il trio

Loro sono Il Volo e nel 2009 il primo incontro tra Piero, Gianluca e Ignazio: …

Il tenore Giuseppe Gambi. Foto da Facebook

Giuseppe Gambi, il tenore pop che ama la beneficenza

Il tenore Giuseppe Gambi sarà il mattatore dello spettacolo Aspettando la Befana, in programma il …

Una scena di Un Amore Così Grande. Foto di Carlo Ambrosi.

Un Amore Così Grande, il film

Arriverà il 20 settembre con la regia di Cristian De Mattheis, il film Un Amore …

Lascia un commento