Maurizio Di Girolamo, il talento in una voce

Anche se il titolo potrebbe trarre in inganno, Maurizio Di Girolamo non è un cantante, ma la sua voce racchiude tutto il suo talento e l’espressione comunicativa che un vero artista sa trasmettere.

Doppiatore, imitatore, esperto di voce in tutte le sue forme, è sempre più popolare anche sui social netowrk, grazie alle imitazioni dei comici famosi come Lino Banfi, Massimo Troisi, Roberto Benigni e non solo. Dai doppiaggi di Ritorno al Futuro a quelli de Il Gladiatore, si diletta per passione (e soprattutto per lavoro), a far rivivere i personaggi chiudendo gli occhi ed immaginandoli, solo con il suono della sua voce.

Maurizio De Girolamo. Foto da Facebook
Maurizio De Girolamo. Foto da Facebook.

Noi lo abbiamo incontrato per voi, per farci raccontare della sua passione:

Benvenuto su La Gazzetta dello Spettacolo a Maurizio Di Girolamo. Da dove nasce la passione di utilizzare la voce per imitare?

Grazie mille, è un vero piacere per me. E’ una passione che mi porto dentro da moltissimi anni, da adolescente, quando cercavo di imitare i primi personaggi che vedevo alla tv, poi i professori a scuola. Credo che nasca dal fatto di voler essere qualcun’altro, dal desiderio di voler parlare indossando una maschera, per poter dire cose che magari io non direi. Per me imitare una voce è come indossare un vestito per l’occasione.

E’ un bisogno di esprimere qualcosa che con la mia voce e la mia personalità non riuscirei ad esprimere. Io posso essere solo me stesso, con le imitazioni invece posso essere altre persone, e questo mi allontana anche dalle ansie e dalle preoccupazioni personali, diventa talvolta terapeutico essere per un pò Troisi, esorcizzare una situazione come farebbe un Fantozzi.

Massimo Troisi, Roberto Benigni, Aldo Baglio, James Hetfield dei Metallica, sono solo alcuni dei tanti artisti a cui “rubi” la voce. Hai un personaggio preferito da imitare?

Il mio preferito resta sempre Massimo Troisi, la ragione principale è perché è stato il primo vero personaggio che ho imitato, quindi mi sento molto legato a questa imitazione. Ma non è solo questo, quando imito Troisi lo sento molto a livello interiore, come se fosse in linea con la mia parte interna, è qualcosa che va più in profondità a livello emotivo, non è solo imitare il suono della voce.

Troisi aveva una grande musicalità nel parlare, le pause, le intonazioni tutte sue, e quando lo imito mi piace percorrere tutte queste note del suo spartito musicale, e si può dire davvero qualsiasi cosa, provo una sensazione di libertà nel farlo.

Quanto ci metti a studiare un personaggio da replicare?

Di solito dopo qualche giorno di prove la voce inizia a venir fuori ma quella è solo la base da cui poi si inizia a perfezionare il personaggio, il carattere, la sua fisicità devono essere inserite nella voce per far si che l’imitazione aderisca sempre di più all’originale. In tutto questo mi aiuta molto la tecnica vocale che ho appreso studiando doppiaggio, il controllo della voce, il sapere la differenza tra una voce di testa, di maschera, insomma il saper posizionare l’emissione della voce per farla vibrare in modo diverso. Tutto questo viene messo in pratica per scolpire pian piano una voce fin nei minimi particolari. Vi svelerò un segreto, dopo più di quindici anni sto ancora cercando di migliorare l’imitazione di Troisi, trovando nuove sfumature!

Qual’è il tuo rapporto con il mondo dello Spettacolo?

Per me il mondo dello spettacolo non è un’occasione per volermi mettere in mostra, diciamo che lo spettacolo è una naturale conseguenza di ciò che so fare, di ciò che faccio per esprimermi. E’ questo che inevitabilmente mi porta al mondo dello spettacolo, senza queste maschere la mia personalità sarebbe troppo riservata per poter stare in mezzo al pubblico.

Chi è Maurizio Di Girolamo quando utilizza la sua di voce?

E’ una persona timida e riservata che usa la sua voce per doppiare, infatti sono doppiatore e speaker di professione da circa dieci anni, anche se in sala di doppiaggio devi essere sempre qualcun’altro pur conservando la tua personalità. Però trovo che la sala di doppiaggio sia più in linea con la mia personalità, è più intima.

C’è qualcosa che puoi anticiparti sul tuo futuro professionale? Progetti, nuove voci, collaborazioni?

Ci sono diversi progetti che vorrei intraprendere, cose a cui sto lavorando insomma. Nuove voci colpiranno la mia attenzione per poter essere imitate, ma non so ancora dirvi quali!

Dove possiamo seguirti per rimanere aggiornati su di te?

Separati dalla nascita, Maurizio De Girolamo scherza sui social doppiando Aldo Baglio
Separati dalla nascita, Maurizio De Girolamo scherza sui social doppiando Aldo Baglio di Aldo, Giovanni e Giacomo

Potete seguirmi sulla mia pagina Facebook “Maurizio Di Girolamo”, sul mio profilo Facebook “Maurizio Di Girolamo” e su Instagram sempre con lo stesso mio nome. Potete trovare tutti i miei video su questi canali social e alcuni di essi sono anche sul mio canale YouTube.

Potrebbe interessarti

Anemone resistente di Roberta Ciccarelli

Anemone resistente di Roberta Ciccarelli

Roberta Ciccarelli presenta il suo primo libro Anemone resistente, edito da Spring Edizioni. Una raccolta mista …

Daniela Collu. Foto di Roberta Krasnig.

Daniela Collu, senza nessun timore

Daniela Collu torna alla conduzione del programma StraFactor. Questo è il quarto anno da conduttrice …

Anthony Peth. Foto concessa dall'artista.

Anthony Peth, su La7, Gustibus conquista l’Italia

È uno dei volti più amati di La7, conduttore poliedrico, regista, una lunga gavetta alle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.