Emanuela Tittocchia. Foto di Roberto Jandoli.
Emanuela Tittocchia. Foto di Roberto Jandoli.

Emanuela Tittocchia, in TV aspettando il teatro

Abbiamo incontrato Emanuela Tittocchia, attrice e ormai opinionista TV a tutti gli effetti, che in occasione dell’opening partenopeo di Vincenzo De Cicco, ci racconta un po’ di novità sulle sue attività attuali e sui progetti che l’aspettano per questa estate e successivamente.

Emanuela Tittocchia. Foto di Roberto Jandoli.
Emanuela Tittocchia. Foto di Roberto Jandoli.

Bentornata su La Gazzetta dello Spettacolo a Emanuela Tittocchia. Tante cose belle in TV, ma anche sulla carta stampata. Sta nascendo in te una vena giornalistica?

A me piace fare tutto. Mi annoio molto facilmente e soprattutto se faccio solo una cosa. Considera che quando ho iniziato a fare Centovetrine (quindi 18 anni fa), il primo anno sono rimasta serenamente a Torino, ma il secondo anno, subito mi sono trasferita a Roma.

Questo perchè mi piaceva Centovetrine, ma dovevo fare anche qualcos’altro. Mi piace molto la mia parte più intima: quella dell’ascolto e quella della scrittura. Sto scrivendo proprio in questi giorni oltre agli articoli, anche altre cose. Poi mi piace mettermi tutta carina per fare qualsiasi cosa, come inaugurazioni, conduzione, ospitate in TV… mi piace tutto, ecco (ndr. ride).

Cosa “bolle in pentola” per un futuro prossimo? Ed è legato a queste tue attività alternative?

Presto ci sarà un debutto con Franco Oppini con un nuovo spettacolo musicale “La coppia più bella del mondo” e sempre con lui condurrò la serata finale dell’Ariano International Film Festival (di cui La Gazzetta dello Spettacolo è Media Partner).

Tante inaugurazioni per te e soprattutto una carriera di cose benaugurati. Ma c’è qualcosa che auguri a te stessa di soddisfare?

In questi giorni sto vivendo momenti di riflessione per me. Ma una cosa che sta succedendo in maniera del tutto casuale, non voluta, e posso dire di essere veramente fiera di quello che sto facendo e mi sta succedendo.

Intanto bisogna sempre pensare da dove si è partiti, quali erano i sogni e quali si sono realizzati… certo non sono mai contenta, questo perchè mi auguro di fare e di essere sempre di più.
Diciamo che mi auguro di continuare ad essere centrata, di strutturarmi ancora di più e soprattutto di volermi bene come sto facendo in questo momento.

Sulla presenza di Emanuela Tittocchia a Napoli, anche lo stylist Vincenzo De Cicco aggiunge: “Emanuela è una persona splendida e unica nel suo genere. Una persona umile e con tutte le donne di spettacolo che ho pettinato, lei ha tutta la mia stima perchè è pratica e sincera. Il mio ritorno in questa zona di Napoli, a Fuorigrotta, è un augurio anche per vedere più spesso Emanuela a Napoli“.

Autore: Francesco Russo

Giornalista ed Imprenditore Digitale. CEO dell'agenzia di Digital Marketing FREVARCOM. Direttore responsabile ed editoriale del quotidiano La Gazzetta dello Spettacolo e coordinatore Editoriale di Oggi Quotidiano. Fondatore di magazine come Mangiamm, Vivo di Lusso, I Like Night e Prenotami.

Potrebbe interessarti

Roberto Chevalier

Roberto Chevalier: un mestiere da uno nessuno e centomila

Abilissimo nel suo mestiere, sin da bambino, ritroviamo Roberto Chevalier, attore e noto doppiatore di Tom Cruise e Tom Hanks.

Francesco Fiumarella del Premio Vincenzo Crocitti

Francesco Fiumarella racconta il Premio Crocitti

Incontriamo Francesco Fiumarella, autore e direttore del "Premio Vincenzo Crocitti International", che ci parla di meritocrazia.

Francesca Rettondini

Francesca Rettondini: tornerei a Verona

Una donna forte, risoluta, sorridente, Francesca Rettondini, che abbiamo avuto modo di incontrare per raccontarci di se.

Lascia un commento