Breaking News
Home > Personaggi > Marco Critelli, Mago Mark si racconta

Marco Critelli, Mago Mark si racconta

A tu per tu con Marco Critelli

Abbiamo incontrato Marco Critelli, comico, cabarettista, attore, speaker ed anche cantautore di parodie musicali ma soprattutto prestigiatore… ed è proprio in questa veste che andremo a conoscerlo oggi: come Mago Mark.

Marco Critelli in Mago Mark. Foto di Giancarlo Cantone.
Marco Critelli in Mago Mark. Foto di Giancarlo Cantone.

Marco Critelli, in arte Mago Mark, lei è un mago comico…magia e allegria, ma da dove nasce questa passione?

La passione per la magia nasce da bambino. Mi è sempre piaciuto un sacco. In particolare ero affascinato da quel numero in cui il mago moltiplica delle palline è le sistema fra le dita. Numero che, ci tengo a dirlo, dopo anni di esperienza io NON ho mai imparato a fare. Ci ho provato mille volte ma, niente… A me quelle palline mi odiano. Non è un caso che io sia diventato un mago comico.

Lei è anche un brillante educatore di clow terapia, ce ne parli. 

La clown terapia è un mondo fantastico anche se da noi in Italia è ancora in fase embrionale. Comunque confermo che la terapia del sorriso funziona. E vi dico di più. Funziona per entrambi, per chi la riceve, ma anche per chi la fa.

“Magia Impromptu” è la sua ultima esperienza letteraria, che messaggio vuol inviare attraverso questo libro? Tutti possiamo diventare “maghi”?

Con questo libro vorrei far capire a tutti, in particolar modo a chi si sta avvicinando a questa arte, che non sono gli oggetti a fare un Mago. Il libro spiega proprio come intrattenere il pubblico solo con la proprio abilità usando quello che si ha a disposizione. Se dicessi che chiunque può diventare un prestigiatore direi una bugia. Oggi su internet è possibile acquistare un sacco di giochi di prestigio on line, ma non è un mazzo truccato che trasforma qualcuno in un artista. Tenere la scena, sapere intrattenere oltre che stupire è il frutto di un percorso lungo fatto di studio, allenamento ed esperienza. L’arte è come una pianta, ci vuole pazienza e dedizione per avere dei frutti. Ma poi la soddisfazione è tanta. (troppo serio? Ok non lo faccio più)

Mago Mark se lei avesse una reale bacchetta magica come la userebbe avendo a disposizione un solo desiderio per la collettività?

Farei sorridere tutti di più. Ma perché la gente è così arrabbiata? Sui social non ne parliamo proprio, pare che aspettavamo Facebook solo x sfogare le peggio cose. Ue uee e fatevela una risata. Volevo dire la pace nel mondo, ma so che lo hanno già detto. Però se potete avvisare Kim e Donald mi fate un favore perché ho cambiato telefonino e non ho più i numeri.

Nelle sue esperienze artistiche lei ha condiviso il palco anche con Mago Forest, che ricordo ha?

È stato bellissimo! Michele Foresta non è solo un grande professionista, ma anche una persona molto simpatica e disponibile fuori dal palco. Il primo giorno di riprese è entrato nel mio camerino dicendo : “E’ qui il camerino degli artisti bravi? A no scusate ho sbagliato”. Poi però é entrato e si è presentato. Come se noi non lo conoscessimo già. Un grande.

Un pregio ed un difetto di Mago Mark.

Pregio: sul palco mi diverto sul serio.
Difetto : sono disordinato.

Lei ha molta esperienza non solo in teatro, ma anche in TV… Immagini di condurre una trasmissione improntata sulla magia, chi vorrebbe al suo fianco?

Sono indeciso fra David Copperfield e Magalli. Ma più Magalli..

Cosa si augura Mago Mark per il prossimo futuro?

Che mi ricrescono i capelli. Ma anche la pace nel mondo mi va bene.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi