Premio Malafemmena 2016

Torta Premio Malafemmena 2016

Conclusa la 12ima edizione del Premio Malafemmena

Il Premio Malafemmena arriva alla sua 12esima edizione con la tradizione di sempre ma con la lungimiranza e la volontà di continuare a crescere. I colori del logo di quest’anno richiamano il rosa e l’azzurro, la totalità dell’umanità in rosa e al maschile, come gli ospiti presenti durante la serata di gala del 25 Maggio 2016 tenutasi alla terrazza “Renzo e Lucia” nello splendido scenario del panorama di Napoli vista da San Martino.

L’idea della fondatrice del premio, la giornalista Barbara Carere, insieme a suo marito Vincenzo Della Corte è quella di omaggiare i nomi di prestigio del mondo dello spettacolo e dello sport. Intitolata al Principe della Risata, Totò, la rassegna vede anche come logo un pallone, una bombetta ed un microfono, ed è accompagnata da una frase di Enrico Durazzo: “Perché nella vita di ogni uomo, come in fondo all’anima di ogni donna, c’è sempre una Malafemmina“.

L’edizione 2016 del premio ha visto tanti protagonisti di prestigio, primo tra tutti Edo De Laurentiis in rappresentanza di una Napoli Calcio che tanto sta tornando a dare alla città partenopea. Emozionata la padrona di casa Barbara Carere, affiancata sul palcoscenico per le premiazioni da Ivan Scudieri sotto lo sguardo attento del direttore artistico Alfredo Calfizzi.

Ad aprire la serata, una interpretazione magistrale di Malafemmena a cura di Rosario Miraggio. Durante la serata abbiamo fatto quattro chiacchiere con gli ospiti che hanno omaggiato con un pensiero il Premio Malafemmena.

Fabio De Caro dichiara di aver conosciuto “poche Malafemmena, ma tante artiste brave che proprio in Gomorra seconda stagione, stanno diventando parte fondamentale del filone narrativo. Ben venga la presenza della donna sia in TV che al cinema, proprio come stasera a dimostrazione della loro qualità“.

Passiamo poi la parola ad una donna, Maria Bolignano, attrice e tra le protagoniste di Made in Sud: “La presenza femminile nella comicità cresce ed io ne sono contentissima, anche perché è una grande evoluzione culturale. Napoli nel mondo continua ad esportare successi ed io come tutti i napoletani che hanno deciso di rimanere in questa città, viviamo spesso un rapporto di amore/odio con questa città che da e non da alla stessa maniera…ma a noi rimane il gusto di fare le cose per questa città“.

Tra gli altri volti premiati che però hanno lasciato Napoli per lavoro, abbiamo incontrato il giovanissimo Ivan Boragine che racconta: “L’amore per Napoli rimane nel cuore e questo premio dedicato a Totò, uno di quelli che hanno fatto grande Napoli nel mondo e che fa si che se ne parli ovunque e senza pregiudizi, mi rende a prescindere orgoglioso della mia città“. Frizzanti ed entusiaste, a parlare del premio anche le Sex and the Sud, il quartetto tutto in rosa che dopo aver recitato San Martino a mo’ di poesia di Natale, ed aver cantato il successo di Totò, parlano del Premio Malafemmena: “Quando stiamo fuori Napoli ci manca il sole, il mare e la bella gente. Il popolo napoletano non ha eguali come calore. Quello che ci devono mettere le donne nel mondo dello spettacolo è la grinta ed il credere nei sogni, proprio come abbiamo fatto noi…e così andiamo ritirando premi in giro (sorridono)“.

Un’altra voce di Napoli oltre a quella di Rosario Miraggio, presente in sala è quella di Andrea Sannino che si è esibito con il suo singolo “Abbracciame”: “Quest’anno tra Stelle a metà ed il mio nuovo album, mi sento ancor più parte di Napoli. Vivere questo premio che avevo sempre visto e letto sui giornali mi ha fatto capire che sto percorrendo la strada giusta“.

Esibizione anche per il duo che diventa sempre più un “marchio di fabbrica” per le super featuring (ultima in ordine cronologico quella con Gigi D’Alessio), i Mr. Hide: “Il Premio Malafemmena dimostra l’ambiente positivo che c’è a Napoli e che crea tanti artisti. Spettacolo e Sport sono le tante cose che offre la nostra città, e questo è una ulteriore spinta per i tanti talenti che sono inespressi e che probabilmente proprio qui a Napoli crescono e si formano“.

La presenza della trasmissione comica dell’emittenza RAI a Napoli viene espressa anche dalle parole di Mino Abbacuccio che gioca durante la serata con il poliedrico Davide Marotta: “Fortunatamente Mino Abbacuccio è cresciuto in un ambiente sano senza Malafemmene. Però il concetto espresso da questo premio, sicuramente, è un premio dove di Malafemmene in senso dispregiativo non ce n’è sono“.

Momento toccante e di standing ovation, quello che ha visto la premiazione di Peppe Laurato dei Due X Duo, che lo scorso anno ha ricevuto il premio insieme al suo compagno di scena scomparso da poco Massimo Borrelli. Ma le emozioni continuano quando a salire sul palcoscenico sono Nina Soldano protagonista di una dedica musicale e la “verace” Valentina Stella, che si è espressa in un brano con le parole di Di Giacomo, con il suo cavallo di battaglia, Passione, ed infine ha lasciato uno spazio musicale a Gianpaolo Ferrigno, suo chitarrista, che ha omaggiato il grande Pino Daniele. Tra gli altri premiati della serata: Cristina Donadio, Gianni Simioli, Mario Porfito, Gianni Parisi, i giornalisti Antonio D’Addio, Antonello Perillo, Diego Paura, Francesco Russo e la cantante Anna Capasso.

Poi raccolti i premi: un Totò in argento offerto dalla Gioielleria Presta ed un’opera d’arte offerta dall’artigianato D’Auria di San Gregorio Armeno, si è passati ad una mega torta per festeggiare tutti insieme con la vista di una Napoli notturna illuminata dalla luna…

Noi abbiamo cercato di racchiudere in 90 secondi, la serata di gala del Premio Malafemmena 2016:

La serata si è conclusa con successo e l’idea di Barbara Carere e Giuseppe Della Corte, ha trovato espressione nella collaborazione di Ranch Palace Hotel, Gemin Spumanti, Nuage d’Etoiles Bijoux, Leopoldo, NR Jewellery, Giupad, Impero Couture, TeamLeoche ha curato l’immagine dei conduttori, Moodys, TOP Professional Car e la produzione di Mascalzone Latino.

Potrebbe interessarti

Premio Malafemmena 2017

Premio Malafemmena 2017

Nuovo successo annunciato per il Premio Malafemmena Si è tenuta il 31 Maggio la tredicesima …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.