Traslochi, che disagio! Come rendere più semplice l’esperienza

Cambiare casa rappresenta un evento importante della vita, e proprio per questo è spesso accompagnato da un mix di sentimenti che vanno dall’euforia al senso di sopraffazione per le troppe cose da fare, che nella maggior parte dei casi sfocia in uno stress eccessivo ed una sensazione di forte disagio.

Tuttavia, ci sono dei piccoli accorgimenti che si possono adottare per non farsi prendere dal panico, e gestire la situazione in estrema tranquillità, dalla preparazione al trasloco fino al post trasferimento, quando ormai nella nuova abitazione dobbiamo pensare a sistemare l’ambiente a seconda delle nostre necessità.

Traslochi

Farsi aiutare: le imprese di trasloco

Prima di progettare il trasloco, se ci rendiamo conto che, nonostante tutto il nostro impegno, sarebbe impossibile svolgere il lavoro in completa autonomia, è importante chiedere aiuto a familiari, amici, vicini di casa, anche soltanto per la delega di qualche piccolo lavoretto.

Un aiuto molto valido è rappresentata anche dalle imprese di trasloco, le quali essendo altamente specializzate nel settore, sono in grado di portare a termine in poche ore ciò che da soli potremmo completare dopo settimane di duro lavoro.

Sul web si trovano portali come www.sgomberoappartamentimilano.com dove contattare specialisti nello sgombero di appartamenti, cantine, box, e molto altro: un servizio veloce, accurato ed affidabile, che in poco tempo ci solleverà da un grande peso.

Organizzazione e positività per gestire al meglio il trasloco

Traslocare è una vera e propria rivoluzione della propria vita, perché con il cambio di casa, si perdono anche i punti di riferimento ad essa legati, come i negozi, le scuole, gli uffici, e la distanza dal luogo di lavoro: cambiare abitazione significa infatti il più delle volte cambiare quartiere e questo, insieme al da farsi per il trasloco, è motivo di stress perché ci obbliga a rivedere abitudini e routine ormai consolidate.

Cominciamo però con il dire che sentirsi tesi e nervosi in prossimità di un trasloco è del tutto normale, specialmente se esso rappresenta la conseguenza di un divorzio o di un grande trauma: essere eccessivamente stressati non si tratta quindi di un segno di debolezza ma bensì una reazione più che comprensibile.

Proprio per questo motivo, per affrontare al meglio questo grande cambiamento, la parola d’ordine sarà “organizzazione”: pianificare aiuterà infatti a gestire gli alti livelli di agitazione, riducendo quel senso di spaesamento che si prova quando si è sommersi dal disordine. Una buona abitudine è infatti quella di trasferire le utenze prima del trasloco, in modo da trovare tutto già pronto all’arrivo nella nuova casa, preparare gli scatoloni con largo anticipo e dedicare il giusto tempo al decluttering, per liberarsi di tutte le cose inutili e superflue.

Oltre ad essere organizzati, è fondamentale guardare agli aspetti positivi del trasloco: in fondo si tratta pur sempre di una bella notizia, che ci porterà ad affrontare un nuovo cambiamento, a conoscere nuove persone e a fare nuove esperienze di vita, magari offrendoci nuove prospettive fino allora sconosciute.

Prendersi delle pause per rilassarsi e ricaricarsi

È molto importante affrontare ogni cosa alla volta, procedendo senza fretta: anche nei casi in cui si abbia a che fare con traslochi imprevisti, è fondamentale non incentrare la nostra vita sullo sgombero, ma concedersi delle pause, in modo da ricaricare le pile e riacquistare energia. Una serata tra amici, una cena fuori, una passeggiata all’aria aperta o una chiacchierata davanti ad un caffè, qualsiasi cosa purché non si parli del trasloco. Questo atteggiamento sarà molto utile anche a lavoro terminato, quando ormai stanchi e senza forze, anche se non tutto sarà ancora sistemato alla perfezione, prendersi del tempo per se stessi sarà fondamentale per affrontare con maggiore forza la fase successiva.

Cambiare casa può rappresentare una fase molto caotica della propria vita, e a tal proposito ci vengono incontro delle tecniche di rilassamento efficaci: iscriversi ad un corso di lo yoga o praticare la mindfulness, potrebbe rivelarsi ideale per ritrovare la calma e la stabilità perdute.

Potrebbe interessarti

Milano i 5 trattamenti di chirurgia estetica più richiesti

Milano: i 5 trattamenti di chirurgia estetica più richiesti

Parliamo di Estetica e di Chirurgia, quali sono i trattamenti più richiesti a Milano e quanto costano questi trattamenti.

Lascia un commento