Nando, il drink di Un Americano a Roma

Oggi per la rubrica CineDrink, in esclusiva per La Gazzetta dello Spettacolo, raccontiamo del drink Nando.

CineDrink – Un americano a Roma – Nando

Il drink è liberamente ispirato al film “Un Americano a Roma” (di Steno, 1954) e l’ideazione dello stesso è a cura del bar-man Alessio Zaccardo, noto al Drink Kong di Roma.

Da dove viene l’ispirazione per questo drink?

L’ispirazione nasce dal film Un americano a Roma, in particolare dall’immagine iconica di Alberto Sordi di fronte al piatto di spaghetti. Nel film si vede Nando mentre mangia un piatto di avanzi del pasto precedente, che ispira il pensiero alla tradizione del riuso.

Il barman Alessio Zaccardo
Il barman Alessio Zaccardo

In questo contesto, ecco l’uso del cordiale di agrumi homemade fatto, riciclando gli scarti di lime, limoni e pompelmi rosa. Il collegamento tra l’America e l’Italia si esplicita miscelando i prodotti statunitensi a quelli italiani.

Un americano a Roma

Un americano a Roma è un film del 1954 diretto da Steno e interpretato da Alberto Sordi, selezionato tra i 100 film italiani da salvare.
Oltre all’aspetto comico, il film è una penetrante satira di costume dell’Italia del dopoguerra, evidenziando brillantemente il mito esterofilo dell’America, terra agognata e sospirata, di cui si conoscevano abiti e abitudini solo attraverso il cinema, i fumetti, le riviste. Il personaggio di Ferdinando Moriconi, detto Nando, nasce l’anno precedente dal film Un giorno in pretura, girato sempre da Steno.

Lascia un commento