Pastiera 4.0, il confronto tra chef

Chef, tradizioni, VIP e divertimento, quelle che saranno protagoniste di Pastiera 4.0.

Quella della pastiera è una tradizione che si tramanda da generazioni, con la medesima ricetta di sempre e la certezza di trovarla servita a tavola a Pasqua.

La pastiera dello chef Lino Scarallo
La pastiera dello chef Lino Scarallo

Ma cosa succederebbe se si provasse a stravolgerne la ricetta proiettandola in una dimensione nuova, più attuale? Pastiera 4.0 è il tema su cui provano ad interrogarsi chef, imprenditori ed altri professionisti riuniti mercoledì 3 aprile presso la maestosa Reggia di Caserta e chiamandola in causa a svelarsi nella sua versione più innovativa, servita nel Terzo Millennio per l’appunto, pur mantenendone intatta la natura.

Chef emergenti provenienti da nord e sud dello Stivale metteranno così la loro esperienza e le loro competenze a disposizione di sua maestà la pastiera interpretandola nell’era digitale e dandole una versione più aggiornata preservando i due ingredienti principali che ne rappresentano l’anima: grano e ricotta di bufala.

Se gli chef si occuperanno di mettere in pratica una rivoluzionaria impresa di pasticceria, ad esperti e imprenditori andrà il compito di farlo in ambito teorico attraverso un breve seminario informativo in cui saranno presentate le caratteristiche della Ricotta di Bufala sugli usi tradizionali e alternativi.

Seguirà la presentazione dell’esperienza del Grano Cotto all’interno della Pastiera e come addensante, grazie all’amido gelificato. A condividere le loro esperienze di uso non tradizionale degli ingredienti, si pronunceranno alcuni ospiti della manifestazione tra addetti ai lavori e personaggi dello spettacolo annunciati dal moderatore Angelo Cerulo, Responsabile Ansa Campania: sul palco si alterneranno la conduttrice TV Veronica Maya, Luigi Cremona critico gastronomico, il neo campione italiano di pasticceria Alessandro Bertuzzi, lo chef Giuseppe Daddio della scuola Dolce & Salato, il Presidente del Consorzio Ricotta di Bufala Campana DOP Benito La Vecchia, l’attrice Miriam Candurro, Mario Palma amministratore dell’azienda Chirico.

Dulcis in fundo… perché è proprio così che terminerà l’evento, con la degustazione da parte degli ospiti tra stampa (tra cui anche noi de La Gazzetta dello Spettacolo), influencer, addetti ai lavori delle pastiere: rigorosamente 4.0.

Potrebbe interessarti

Le mosche in bianco 2019

Le mosche in bianco, la collezione 2019

La stagione estiva con Le mosche in bianco è ufficialmente aperta. A dichiararlo, il beachwear …

Gianluca Magni. Foto da Ufficio Stampa

Gianluca Magni nel corto Giovani Italiani

Dopo il clamoroso successo ottenuto come presentatore-inviato del prestigioso concorso di bellezza Miss Europe Continental …

Conferenza sulla Violenza sulle donne in Campania

Violenza sulle donne: i nuovi traguardi

Il giorno 14 Novembre presso il Consiglio della Regione Campania si è svolta la conferenza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.