Cinema e gaming, tra Fortnite e The Walking Dead ecco come è cambiato il rapporto
Cinema e gaming, tra Fortnite e The Walking Dead ecco come è cambiato il rapporto

Cinema e videogames: tra Fortnite e The Walking Dead ecco come è cambiato il rapporto

Che cinema e videogames abbiamo un rapporto da sempre privilegiato non lo scopriamo di certo oggi. Eppure alcune piccole notizie del panorama dei games ci fanno pensare che il binomio sia entrato in una nuova epoca, ancora più felice e prolifica, se possibile, di quella precedente.

Infatti se prima era il mondo videoludico a prendere ispirazione dal grande schermo – spiega Massimiliano Riverso, head writer di Gaming Insideradesso il rapporto si è invertito, non è più a senso unico ma è diventato più paritario“.

Lo dimostra il giornalista Paolo Sirio, che sulla Gazzetta dello Sport parla in particolare di una mossa del film “Spider Man: No Way Home“. Tom Holland, l’uomo ragno della trilogia MCU, ha rivelato in un’intervista che Marvel e Sony hanno “preso in prestito una mossa” dai videogames per Play Station 4 e Play Station 5. “Sony è stata molto generosa… penso che il gioco sia incredibile. Penso che sia così divertente. Ti fa svolazzare nella città con le ragnatele così bene…” ha raccontato l’attore, che ha spiegato come la Sony gli ha fatto un regalo particolare, una PS5. Forse è da qui che nata l’idea: “C’è in realtà una mossa che Spider-Man fa nel gioco che abbiamo preso e gliela facciamo fare nel film, ed è molto forte“.

Nessuno spoiler, per ovvi motivi, ma la notizia merita di essere raccontata.

Così come merita una menzione il prossimo lancio, da parte di Fortnite, di un pacchetto a tema Cobra Kai. Un’idea maturata proprio grazie alla collaborazione tra Netflix, che ha lanciato la nuova stagione della serie, e Epic Games. I giocatori potranno così indossare uniforme da karate ispirate direttamente alla fiction, come quelle del dojo Miyagi-Do, che vediamo interpretato dal protagonista di Karate Kid, Daniel LaRusso.

Il mondo dei videogiochi, come d’altronde quello del gioco d’azzardo, ha sempre avuto un occhio di riguardo nei confronti del cinema, della televisione e in generale dell’intrattenimento – continua Massimiliano Riverso di Gaming Insider – in questa maniera infatti è possibile sfruttare e incentivare il successo di un film, di una serie, di un titolo e trasportarlo in un altro ambiente, dove gli appassionati possono esplorare un nuovo modo per entrare nella storia che amano. L’ultimo esempio in ordine di tempo è quello di The Walking Dead, iconica serie ideata dal regista Frank Darabont, adesso presente anche nell’ampio palinsesto delle slot online grazie al lavoro compiuto dalla software house Playtech”.

Lo devono aver capito bene anche alla Nexon Co, casa di produzione di videogames che ha comprato per 400 milioni di dollari una quota di minoranza della AGBO, casa di produzione dei fratelli Joe e Anthony Russo, i registi di Avengers. Il futuro, insomma, è quello di un binomio ancora più forte tra cinema e gioco.

Booking.com

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Partner. Foto dal Web

Come non impazzire per la presenza costante del partner?

Gli attuali cambiamenti della società, consentiti dalla digitalizzazione hanno cambiato i rapporti tra partner. Come gestirli in casa?

La realtà virtuale (VR) al Carcere di Procida per OndeVisioni

OndeVisioni: quando il carcere diventa cinema

Entrare nella cella di un vecchio carcere, a picco sul mare, e immergersi nella vita dei detenuti ad OndeVisioni con la realtà virtuale.

Ulisse di Carmen Castiello. Foto di Giovanni Minervini

Ulisse di Carmen Castiello in scena

Il viaggio dell'iconico Ulisse è lo stesso proposto al pubblico tra i corridoi e le sale del museo sannita Arcos di Benevento.

Lascia un commento