Artisti Di Casa. Foto da Facebook
Artisti Di Casa. Foto da Facebook

Artisti Di Casa: l’agglomerato d’arte va online

Iniziativa di aggregazione artistica all’Italiana per Artisti Di Casa, nata durante il periodo del CoronaVirus.

Artisti Di Casa. Foto da Facebook
Artisti Di Casa. Foto da Facebook

E sono a migliaia gli artisti che stanno aderendo a questa iniziativa che si propone di dare voce ai tanti talentuosi costretti in casa dal virus. Attraverso semplici Pagine e profili di Facebook e Instagram gli artisti possono inviare i propri lavori che vanno dall’esibizione musicale a quella recitativa passando da opere pittoriche, disegni, balli, fotografie, testi letterari e poetici.

Tutto realizzato in casa in questi giorni di focolaio e quarantena. Ogni esibizione viene pubblicata con il vaglio di una redazione composta da sei giovani, sparsi “nelle loro case” di tutta Italia oltre che dall’ideatore dell’iniziativa, l’attore e regista bolognese Alessandro Leo.

Il progetto nato quasi per gioco nella prima settimana di Marzo 2020 all’alba del “Coprifuoco Virus” ha raccolto un grande consenso tra gli artisti che hanno letteralmente inondato lo Staff, il quale provvede alla pubblicazione delle opere unitamente ad un breve commento dell’autore. L’obiettivo è quello di consentire agli artisti di impegnare il loro “tempo in casa” producendo i propri lavori ed intrattenendosi apprezzando quelli dei colleghi in una sorta di solidarietà artistica che diviene profondo ausilio in un momento di generale disorientamento.

Una splendida vetrina a vantaggio del pubblico che si reca sulle pagine di “Artisti Di Casa” per apprezzare e commentare sempre con spirito di positività ed aggregazione. Un’iniziativa aperta a tutti senza limiti o distinguo e portatrice del messaggio per il quale “arte ed artisti non si fermano di fronte a nulla, neppure al grande virus”.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Partner. Foto dal Web

Come non impazzire per la presenza costante del partner?

Gli attuali cambiamenti della società, consentiti dalla digitalizzazione hanno cambiato i rapporti tra partner. Come gestirli in casa?

La realtà virtuale (VR) al Carcere di Procida per OndeVisioni

OndeVisioni: quando il carcere diventa cinema

Entrare nella cella di un vecchio carcere, a picco sul mare, e immergersi nella vita dei detenuti ad OndeVisioni con la realtà virtuale.

Ulisse di Carmen Castiello. Foto di Giovanni Minervini

Ulisse di Carmen Castiello in scena

Il viaggio dell'iconico Ulisse è lo stesso proposto al pubblico tra i corridoi e le sale del museo sannita Arcos di Benevento.

Lascia un commento