Natali Ferrary, un’opera per gli operatori della Questura di Napoli

Un ringraziamento simbolico per il lavoro svolto con professionalità e cortesia dal personale, uomini e donne della Polizia di Stato, che ogni giorno operano presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Napoli.

Natali Ferrary, un'opera per gli operatori dell'immigrazione della Questura di Napoli
Natali Ferrary, un’opera per gli operatori dell’immigrazione della Questura di Napoli

E’ l’opera, dal tratto decisamente pop, che l’artista Natali Ferrary ha donato in questi giorni agli uffici della Questura e che fa bella mostra di se in sala di attesa. “Questa creazione dal titolo emblematico “Wherewe come togheter” è stato ispirato dal sentimento di gratitudine che provo nei confronti dell’Italia e di Napoli in particolare, per l’accoglienza meravigliosa che – dice l’artista – ho ricevuto da quando nel 2003 ho lasciato l’Ucraina.

L’Italia e Napoli mi hanno dato la opportunità di esprimermi liberamente, senza ostacoli o censure, dandomi la possibilità quindi di crescere da un punto di vista sociale, culturale e soprattutto artistico. Ho potuto fondare qui a Napoli una associazione finalizzata proprio a promuovere l’arte, per dare un ulteriore senso di compiutezza alla mia vita.

Ma con questa opera allo stesso tempo voglio anche corrispondere una immagine di onestà, laboriosità e dignità a nome dio tutti coloro i quali provengono da altri paesi del mondo e ogni giorno si prodigano con impegno per integrarsi in questa comunità civile e operare su questo territorio generoso.

E’ stata quindi mia intenzione, donare la mia opera agli uomini ed alle donne dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Napoli, dove lavorano persone eccezionali ed accoglienti che fanno da sfondo a questa mia opera che intende raffigurare la loro dedizione al lavoro e la loro professionalità”. L’opera donata, è stata realizzata con una tecnica mista di grafica digitale, stampa su tela rifinita con colori flou, e cornice con luce led per illuminarne la superficie.

Potrebbe interessarti

It's time to

It’s time to: i protagonisti dello spettacolo per dire NO alla violenza sulle donne

It’s time to è una campagna social promossa dall’Osservatorio sul Fenomeno della Violenza sulle Donne …

Le innovazioni tecnologiche dietro al successo dei casinò live

Le innovazioni tecnologiche dietro al successo dei casinò live

La rivoluzione digitale che ha investito il mondo contemporaneo, ormai venticinque anni fa, è in …

Francesca Giuliano di Avanti un altro contro il Body Shaming. Foto da Facebook

Body Shaming: quando la popolarità è un pericolo

Arriva alla ribalta dei TG nazionali, la questione “Body Shaming” nel mondo dello Spettacolo, dopo …

Lascia un commento