Petra Scognamiglio, un’art influencer al Festival dello Stretto

Oggi vi raccontiamo della Art Influencer, Petra Scognamiglio, tra gli artisti protagonisti del Festival dello stretto, a cura di Elisabetta Marcianò e Giovanna Vadalà.

Morgana Vede, il Festival dello Stretto, è una realtà itinerante che si svolge attraverso tre momenti differenti tra Reggio Calabria e Messina e prevede oltre all’allestimento di una mostra di arte contemporanea dedicata allo Stretto, la realizzazione di un programma convegnistico di interesse storico, scientifico, ambientale, naturalistico, paesaggistico e mitologico.

Il progetto sostiene, infatti, la crescente domanda di sviluppo turistico attraverso un sistema capace di interconnettere tutti gli aspetti e le enormi potenzialità territoriali ancora inespresse.

Petra Scognamiglio indossa alcune sue t-shirt. Foto da Facebook.
Petra Scognamiglio indossa alcune sue t-shirt. Foto da Facebook.

Ma tornando all’artista, Petra Scognamiglio, l’art influencer di origine partenopea, nota per i suoi lavori pittorici e per l’originale linea di t-shirts, presenta quest’anno a Roma l’a sua ispirazione verso i capolavori della Storia dell’Arte.

Impegnata ormai da anni sul fronte della divulgazione artistica attraverso l’attività giornalistica e i social media, nell’opera presentata per il Festival dello stretto, sono forti i richiami alla pittura seicentesca barocca, di cui ci sono notevoli testimonianze nel sud Italia.

I riferimenti storici sono una costante della ricerca dell’artista, di riflesso al suo percorso legato alla didattica e alla sua figura di art influencer.

Potrebbe interessarti

Natali Ferrary e la modella russa Elizaveta-Wonder Woman

Natali Ferrary e l’arte su corpo nudo

Natali Ferrary, eccellente artista di origine siberiana ma da anni trapiantata in Italia, è una …

Di Là Dal Fiume 2018

Di Là Dal Fiume: Roma incontra l’arte

L’arte in tutte le sue forme tra musica, teatro, poesia e arte per Di Là …

Cristiano Carotti - Dove sono gli ultras

Dove sono gli Ultras, personale di Cristiano Carotti

Cristiano Carotti e la sua prima romana Cosa penserebbe Carl Gustav Jung se si trovasse, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.