Noemi Cusato

Noemi Cusato: l’attrice sul red carpet del Social World Film Festival

Questo fine settimana abbiamo incontrato un’attrice, che avvicinandosi al mondo della regia, sta spingendosi anche verso il ruolo di sceneggiatrice: Noemi Cusato.

Noemi Cusato

L’avevamo già vista sul set di alcuni videoclip, e in questi giorni è stata alle prese con diversi progetti prima di rientrare in Campania dove ha ricevuto un invito a presenziare al Social World Film Festival, arrivando in finale per un cortometraggio da lei realizzato.

Noemi Cusato si è posta come obiettivo, quello di distribuire in vari festival nazionali e internazionali il suo corto, che parla di un tema delicato ed attuale: l’epilessia. Ma facciamoci raccontare da lei qualcosa in più!

Benvenuta su La Gazzetta dello Spettacolo a Noemi Cusato. Ti ricordi un momento che ha segnato il cammino che oggi stai percorrendo?

Ne ricordo uno di grande valore ed importanza. L’anno scorso decisi di dare vita alla mia opera prima come sceneggiatrice; per la realizzazione del progetto avrei sicuramente curato la regia e vari aspetti organizzativi.Dopo un’attenta fase di provini e aver scelto il coprotagonista, mi mancava di decidere la persona che avrebbe ricoperto il ruolo della protagonista. Avevo delle scadenze e dovevo rispettare certe tempistiche, in più l’interpretazione del ruolo principale, vista la delicatezza richiesta dal tema, doveva essere minuziosa. Inizialmente non avrei voluto ricoprire anche il ruolo dell’attrice ma successe ed oggi grazie a questa scelta ed esperienza posso dire che le sfide si sono rivelate costruttive; il cortometraggio sta facendo un percorso bellissimo nei festival, gli sono stati riconosciuti premi internazionali ed anche io come attrice ho ricevuto dei premi.

Noemi Cusato al Social World Film Festival 2020
Noemi Cusato al Social World Film Festival 2020

A proposito di spettacolo, sappiamo che ti hanno scelto come conduttrice per una serata che si svolgerà prossimamente nella Capitale. Hai mai presentato eventi fino ad ora? Ci racconti le tue esperienze?

Nel 2018 presentai un contest musicale in puglia in occasione del concerto del primo maggio. L’evento iniziava nel primo pomeriggio e finì la sera poco dopo la mezzanotte, mezza giornata di musica, artisti e contenuti culturali; non potrei mai dimenticarlo! Era la prima volta che mi veniva chiesto di calarmi nei panni di una presentatrice e con stupore e inaspettato piacere ricordo di essermi divertita moltissimo. Non immaginavo che scambiare qualche chiacchiera dietro le quinte con gli artisti per poi accompagnarli sul palco, far loro delle domande per presentarli al pubblico e dare inizio alla loro esibizione, potesse essere qualcosa di così entusiasmante. Ero un po ”spaventata” all’inizio perchè non ero mai salita sul palco in quelle vesti; invece, il calore del pubblico, le splendide umanità degli artisti e la loro musica hanno reso per me la nuova esperienza tanto semplice quanto coinvolgente.

Attualmente collabora con uno studio di produzioni musicali e si occupa di curare la sceneggiatura e la regia dei videoclip degli artisti; nei diversi progetti talvolta ha anche l’opportunità di partecipare come attrice e organizzatrice di set. Inoltre, settimanalmente è impegnata con lezioni individuali di recitazione per giovani attori e attrici. Sta anche iniziando a scrivere insieme ad una collega di Londra un soggetto per un film d’impronta sociale e civile.

Autore: Anthony Moy

Esperto di tecnologie ed informatica. Amo scrivere e seppur non più giovanissimo, mi piace stare al passo con i tempi.

Potrebbe interessarti

Maria Grazia Cucinotta e Piefrancesco Campanella sul set di Brividi d'Autore

Maria Grazia Cucinotta in Brividi D’Autore

In arrivo il film Brividi d’autore, che segna il ritorno del regista Pierfrancesco Campanella con protagonista Maria Grazia Cucinotta

Karate man

Karate man: una storia di sport e malattia

Arriva nei cinema il 26 Maggio 2022 Karate man di Claudio Fragasso. Questo il film che parla di sport e malattia da tener presente.

Fabrizio Rampelli e Franco Mariotti alla premiere di Per chi suona Campanella. Foto di Stefano Simoni

Per chi suona Campanella: dal flop al cult

Per chi suona Campanella: dal flop al cult, film documentario scritto da Lorenzo De Luca e diretto da Fabrizio Rampelli

Lascia un commento