De Sica, Muti e Ambra chiudono Maratea Film Festival 2017

Grande successo per questa edizione con le giornate del cinema Lucano

Christian De Sica e la sua master class per l’ultima delle Giornate del cinema Lucano per il Maratea Film Festival, per iniziativa della Lucana Film Commission.

Christian De Sica con i ragazzi della masterclass al Maratea Film Festival. Foto Ufficio Stampa.
Christian De Sica con i ragazzi della masterclass al Maratea Film Festival. Foto Ufficio Stampa.

Il grande attore e regista italiano ha risposto alle domande di tanti giovani cineasti raccontando alcuni aneddoti della sua carriera.

Le dichiarazioni

Christian De Sica ha raccontato: “La mia più grande soddisfazione è quella di essere riuscito a rendere simpatiche delle carogne – ha spiegato – mettendo in risalto i loro difetti“. Quanto al suo sogno nel cassetto, non ancora realizzato, c’è quello di realizzare un film su papà Vittorio: “Sono 15 anni che l’ho scritto e non me lo fanno fare: si chiama La porta del cielo, racconta di quando mio padre si chiuse nella basilica di San Paolo aspettando che gli americani liberassero l’Italia dal nazismo, così salvò involontariamente 300 ebrei“.

Poi rivolgendosi ai giovani che vogliono avvicinarsi al mondo del cinema, li ha invitati a non fare questo mestiere “per soldi o per popolarità, ma soltanto se si ha la passione“. Non sono mancati, poi, apprezzamenti per la Basilicata ed in particolare per Maratea. “Rocco Papaleo mi parlava di questo posto, ma quando sono arrivato qui ho scoperto qualcosa di straordinario ma soprattutto la gente è fantastica“.

La serata al Maratea Film Festival è andata avanti con De Sica sul palco del festival, in piazza del Gesù a Fiumicello, assieme ad Ornella Muti, in uno spazio condotto da Valentina Bisti e Savino Zaba.

La manifestazione ha proseguito poi con un momento dedicato al mondo delle webstar con Casa Surace. A seguire la presentazione dell’accordo con i produttori indiani di Bollywood.

Tra gli altri ospiti dell’ultima giornata anche l’attrice e showgirl, Valeria Marini. La giornata di ieri, invece, apertasi in musica con il maestro Pasquale Menchise, ha visto tra i protagonisti Ambra Angiolini, che ha annunciato tra i suoi progetti futuri “tanto teatro nei prossimi mesi e un film in uscita”, Alessia Ventura che ha confessato la sua passione per il cinema e il desiderio “di lavorare in una commedia, magari con Christian De Sica, Carlo Verdone”,Gaia Bermani Amaral e Carolina Crescentini.

Nel corso della serata si è parlato anche del “MigrantFilmFestival”, raccontato da Gervasio Ungolo, e di presente e futuro anteriore dei festival con la partecipazione di quattro cinque direttori di importanti festival cinematografici.

Ma ieri è stata anche la giornata dell’annuncio fatto dal governatore Pittella sulla scelta di Maratea per lo spettacolo di Rai Uno che saluterà l’arrivo del 2018. Pittella, nel suo intervento, non mancato di esprimere apprezzamenti per le “Giornate del cinema lucano”. “Dietro all’organizzazione di questi sette giorni c’è un grande lavoro – ha detto il presidente – il loro impegno rappresenta una catapulta per il futuro. Non basta solamente l’intervento della Regione di stimolo e di sostegno – ha aggiunto – ma c’è bisogno di un fermento che si sta riscoprendo in Basilicata, una Regione che sta dimostrando di non essere seconda a nessuno. Se recuperassimo maggiore autostima sono sicuro che i risultati già acquisiti potrebbero essere ancora superiori”.

Potrebbe interessarti

Il bianco e la rossa 2020

Il bianco e la rossa: fagiolo e melanzana si incontrano a Rotonda

Si terrà venerdì 28 agosto a Rotonda (PZ) la decima edizione de “Il Bianco e …

Sergio Rubini, premio alla carriera dell'Ischia Film Festival 2020. Foto da Ufficio Stampa

Ischia Film Festival 2020: gli ospiti

Tornano i festival cinematografici live e tocca ad Ischia Film Festival, che sarà il primo …

Una foto della scorsa edizione de La Guarimba International Film Festival

Tutto pronto per La Guarimba International Film Festival 2020

Sarà una edizione sicuramente ridotta quella del 2020 per La Guarimba International Film Festival ad …

Lascia un commento