Se ad uccidere i cacciatori sono gli animali

In provincia di Avellino, in quel di Gesualdo, un uomo di 79 anni è morto dopo aver tentato di uccidere degli animali, nello specifico, una volpe.

Secondo la ricostruzione l’anziano avrebbe perso l’equilibro a causa dell’asfalto bagnato e scivolando sarebbero partiti involontariamete dei colpi che lo hanno colpito al petto mortalmente.

Stesso destino è accaduto qualche giorno fa ad un cacciatore che aveva sparato ad un cervo. L’uomo, convinto di aver ucciso il povero animale, nell’avvicinarsi per sviscerarlo, è stato aggredito dallo stesso che si è difeso con le sue possenti corna per poi scappare ferito.

Per il cacciatore non c’è stato nulla da fare, è spirato poco dopo l’arrivo dei soccorsi.

Anche in questi casi le domande sono d’uopo: “Ma quando sono gli animali a difendersi per salvare la loro stessa vita o quella della prole… devono essere definiti cattivi o feroci?… Gli animali non hanno il diritto di reagire?

Potrebbe interessarti

It's time to

It’s time to: i protagonisti dello spettacolo per dire NO alla violenza sulle donne

It’s time to è una campagna social promossa dall’Osservatorio sul Fenomeno della Violenza sulle Donne …

Le innovazioni tecnologiche dietro al successo dei casinò live

Le innovazioni tecnologiche dietro al successo dei casinò live

La rivoluzione digitale che ha investito il mondo contemporaneo, ormai venticinque anni fa, è in …

Francesca Giuliano di Avanti un altro contro il Body Shaming. Foto da Facebook

Body Shaming: quando la popolarità è un pericolo

Arriva alla ribalta dei TG nazionali, la questione “Body Shaming” nel mondo dello Spettacolo, dopo …

Lascia un commento