Quanto è giusto sfidare il pericolo dell’Oceano?

Un turista scozzese di 44 anni è stato divorato da uno squalo nelle acque dell’Oceano Indiano, nell’isola di Reunion.

Squalo bianco in Oceano. Foto dal Web
Squalo bianco in Oceano. Foto dal Web

La moglie ha dato l’allarme dopo aver atteso invano il suo ritorno del marito intento a fare una nuotata. Gli investigatori, messi in allerta, hanno fatto scattare immediatamente le ricerche attraverso unità di sommozzatori ed elicotteri, che hanno portato alla macabra scoperta di un grosso squalo, trovato morto sull’isola, nel cui stomaco c’era una mano con ancora la fede al dito, un dato inequivocabile per confermare l’identità del malcapitato turista, anche se è stato, comunque, disposto l’esame del DNA.

A Reunion gli attacchi da parte degli squali sono frequenti, essendo l’Oceano Indiano loro habitat naturale… ed è proprio per tale motivo che ci interroghiamo: essendo il mare, l’Oceano, l’unica casa dei pesci e di conseguenza anche degli squali… è giusto immergersi in “acque pericolose” sfidando questo reale pericolo?

E’ giusto uccidere gli abitanti del mare affinché si possa nuotare per un nostro diletto? Proprio qualche settimana prima era stata data la caccia ad un altro squalo, poi ucciso, perché destava pericolo per i bagnanti… ma, ci si chiede, non sarebbe più opportuno, in modo da salvaguardare e preservare la vita di tutti, immergersi in luoghi dove non si rischia di essere uccisi?

Anche in questo caso… Ai posteri l’ardua sentenza.


Potrebbe interessarti

It's time to

It’s time to: i protagonisti dello spettacolo per dire NO alla violenza sulle donne

It’s time to è una campagna social promossa dall’Osservatorio sul Fenomeno della Violenza sulle Donne …

Le innovazioni tecnologiche dietro al successo dei casinò live

Le innovazioni tecnologiche dietro al successo dei casinò live

La rivoluzione digitale che ha investito il mondo contemporaneo, ormai venticinque anni fa, è in …

Francesca Giuliano di Avanti un altro contro il Body Shaming. Foto da Facebook

Body Shaming: quando la popolarità è un pericolo

Arriva alla ribalta dei TG nazionali, la questione “Body Shaming” nel mondo dello Spettacolo, dopo …

Lascia un commento