Premio Alberoandronico, si avvicina la scadenza

Siete ancora in tempo per scatenare la vostra creatività, immaginazione e fantasia e presentare le vostre opere alla XIII° edizione del Premio Nazionale Alberoandronico.

Premio Alberoandronico

Fiore all’occhiello dell’Associazione culturale, sociale e sportiva Alberoandronico (con sede a Roma, Via Teresa Gnoli, 42/44), di cui Pino Acquafredda è fondatore e Presidente, il Premio è reduce da tanti successi, compreso quello della scorsa edizione con finale il 19 marzo 2019 nella magica atmosfera della Sala Protomoteca del Campidoglio di Roma.

Con un variopinto lavoro di art design realizzato da Andrea Pizzi, il bando del concorso è già da qualche tempo online e la scadenza è prevista per il prossimo 30 giugno. Come da “motto” del Premio Alberoandronico, tutti possono partecipare! Il ventaglio delle sezioni tra le quali scegliere per presentare i propri lavori è come di consueto molto ricco e, per la sezione in lingua italiana, si articola tra gli altri in Poesia inedita a tema libero, Nartativa inedita a tema libero (racconto, saggio, favola, articolo), Libro edito di Narrativa o poesia, Romanzo o saggio, raccolta di poesie, inediti…Ci sono poi una sezione in dialetto (poesia inedita a tema libero), una sezione fotografica (opera fotografica inedita a tema libero), una sezione cortometraggi (cortometraggio a tema libero), una sezione pittura (pittura a tema libero).

Una classifica speciale è poi quella del “Memorial Ammiraglio Vito Acquafredda”, dedicata ai residenti del Municipio XIV di Roma. Si può partecipare inviando la propria opera alternativamente via email, via posta, mediante opload sul sito dell’associazione alberoandronico, dove troverete l’apposita scheda di partecipazione.

Partecipare al Premio Alberoandronico è davvero una grande opportunità per far sentire la propria voce e per dimostrare il proprio talento, nell’ambito di un concorso che è tanto prestigioso quanto trasparente e meritocratico, elementi che non sono certo da sottovalutare e che l’hanno reso tanto apprezzato.

Non c’è quindi da meravigliarsi se nel tempo il Premio abbia riscosso consensi entusiastici da parte dei mass media e del pubblico ed abbia conquistato una grande fama con numeri eccezionali che la rappresentano. Nel tempo il Concorso ha contribuito a valorizzare il territorio, a far emergere scrittori, pittori, poeti, fotografi in un’ottica di condivisione e di crescita culturale e sociale. Ma non basta. Il Premio Alberoandronico ha confermato la propria vocazione artistica in tutto il mondo, con “concorrenti” provenienti dall’Europa, dalla Bosnia ed Erzegovina, dalla Croazia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Lussemburgo, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, San Marino, Spagna, Svezia, Turchia, oltre all’Italia naturalmente, dall’Africa, Sudan, dall’Asia, Bangladesh, Cina, Libano, Nepal e Russia, l’Oceania, rappresentata dall’Australia.

Per non parlare della Giuria del concorso che è davvero “di qualità” ed è composta ogni anno da nomi rispettati ed apprezzati nel campo dell’arte, della letteratura, del cinema e del giornalismo. Ennesima prova della serietà della competizione e dell’accuratezza con la quale il lavoro di chi si propone viene valutato. Allora che aspettate? Mandate le vostre opere e partecipate tutti al Premio Alberoandronico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.