Venere d'Italia

Venere d’Italia: nasce un nuovo concorso di moda

Venere d'Italia

Venere d’Italia è un concorso di bellezza ideato dal giovane fotografo napoletano Pietro Cortese e promosso da Luigi Bombardiere, dirigente di banca, che si è tenuto a Crotone, al Casarossa Resort. La vincitrice della prima edizione è Annalisa Fiscarelli, studentessa di Marketing e organizzazione d’impresa. 

La neo Miss ha 20 anni, è alta 1,70, ha i capelli castani, gli occhi castani ed è stata valutata dalla giuria senza trucco e senza tacchi, il motivo è stato quello di proporre una bellezza reale e naturale, di afferrare il “vero senso della bellezza” così come annunciato dagli organizzatori e dal coreografo Alessandro Pannone. Il concorso, infatti, si ispira a valori  alti e aulici: riprende il nome della dea romana della bellezza,  Venere, che etimologicamente deriva da venus che in latino significa amore, desiderio, bellezza, leggiadria, avvenenza.

La serata della finale di Venere d’Italia, presentata da Sveva Sicoli e Antonio Gentile, è stato un vero e proprio fashion show, le concorrenti hanno sfilato per gli stilisti emergenti: Tiziana Pansino, Maria Ambroggio, Serenella Costa e Antonio Mazza. La seconda classificata, con il titolo di “Venere Cinema” è Ylenia Lo Meo, è siciliana, ha 20 anni, si è distinta per il suo carattere determinato e ha stupito la giuria con un monologo e una prova di improvvisazione. La terza classificata, con il titolo “Venere Aghe Mare” è Valentina Facs, romana di origini moldave, alta 1,75 occhi e capelli castani.

Le altre fasce attribuite dalla giuria sono: “Venere Magna Grecia” Arianna Bollino, “Venere Moda” Inna Carajeleasov, “Venere Eleganza” Victoria Cantoreanu, “Venere Spettacolo” Evelyn Franco”, “Venere Fotogenia” Deborah De Giovanni, “Venere Fotomodella” Deborah Granillo, “Venere Tv” Emanuela Romito, “Venere Fitness” Maddalena Nicolella, “Venere Sorriso” Zahra Neddal, “Venere Simpatia” Mariella Gugliotta, “Venere Re Drink” Giusy Ciaccia, “Venere Gitom” Denise Leto. Non solo giuria, il concorso, riconoscendo il grande potere dei social ha proposto la fascia “Miss Web” che è stata decisa dagli utenti di face book, che hanno espresso la loro preferenza con un LIKE, decretando “Venere Web 2015” Roberta Palazzotto.

Autore: Anthony Moy

Potrebbe interessarti

Francesca Ghezzani

Fatti e storie da raccontare, torna Francesca Ghezzani

Giunta alla sua quarta edizione, è ripartita la trasmissione "Fatti e storie da raccontare". Ne parliamo con Francesca Ghezzani.

Psicofarmaci e solitudine. Foto dal Web

Psicofarmaci: perché è importante ridurre lo stigma

La salute mentale sta a poco a poco diventando un argomento di cui si parla più apertamente: un focus sulle terapie da seguire.

Casino di Sanremo. Foto di Sailko da Wikipedia - Opera propria

Casino italiani più famosi: i luoghi

La tradizione italiana con i casino è lunga oltre 300 anni. Ecco i luoghi più famosi e storici d'Italia dove nasce questa attrazione.