Breaking News
Home > Televisione > Panorama d’Italia su Rete 4

Panorama d’Italia su Rete 4

Da Venerdì 16 Giugno, in seconda serata, Panorama d’Italia

Venerdì 16 giugno, in seconda serata su Rete 4, il primo di 10 appuntamenti speciali di Panorama d’Italia. Il live&media experience del settimanale Panorama, diretto da Giorgio Mulè, racconta l’Italia e il suo patrimonio artistico e culturale, attraverso le eccellenze del mondo dell’impresa, dell’economia, della cultura, della scienza, dell’arte, dell’enogastronomia.

Panorama d'Italia

Panorama d’Italia (da un’idea di Giorgio Mulè, Paola Picilli e Gian Maria Miliacca) è un programma prodotto da Panorama e Fluendo Production ed è realizzato da AfProject srl in collaborazione con Videonews. Conduce: Alessia Ventura. Regia: Mario Maellaro. Inviato: Cataldo Calabretta. Autori: Luigi Miliucci, Tommaso Martinelli e Marco Marrocco.

Nella prima puntata di Panorama d’Italia la città protagonista è Torino mentre le altre saranno Bologna (23 giugno), Pavia (30 giugno), Spoleto/Norcia/Montefalco (7 luglio) e Bari (14 luglio).La carovana di “Panorama d’Italia” tornerà a settembre e racconterà in autunno le città di Trieste/Udine, Olbia, Milano, Caserta e Ragusa.

Artisti, musicisti, attori, cantanti, scrittori, imprenditori, giovani startupper, chef e personaggi di spicco protagonisti dell’attualitàracconteranno la realtà delle loro città attraverso interviste esclusive, show-case, concerti live, anteprime e moltissimecuriosità.

In esclusiva ecco le prime tappe e gli “ospiti”:

  • Nella tappa torinese di Panorama d’Italia, Giorgio Mulè intervista un torinese d’eccezione: il Presidente della Fiat John Elkann. Ma a parlare della città della Mole sarà un altro torinese doc come Luca Argentero mentre il Commissario tecnico della Nazionale di calcio, Gian Piero Ventura, racconterà la sua esperienza quinquennale da allenatore del Torino. Protagonista dello showcooking è lo chef stellato Andrea Berton mentre l’appuntamento con la musica live è con la band TheGiornalisti.
  • A Bologna, “Panorama d’Italia” incontra, tra gli altri, l’attore Marco Giallini. Lo show cooking realizzato con i prodotti della zona è a cura dello chef pluristellato Enrico Bartolini. I cantanti Paola Turci e Michele Bravi sono i protagonisti di due coinvolgenti live acustici. Sarà Vittorio Sgarbi,presenza fissa di “Panorama d’Italia”, a fare da cicerone d’eccezione alla scoperta del patrimonio artistico della città.
  • A Pavia, nella magica cornice della chiesa sconsacrata di Santa Maria Gualtieri, Oscar Farinetti, patron di Eataly, ripercorre la sua avventura imprenditoriale. Enrico Ruggeri racconta al giornalista Gianni Poglio la reunion dei Decibel e regala immagini esclusive del concerto live che il suo gruppo ha tenuto al Politeama di Pavia. Dal Duomo della città, Vittorio Sgarbi illustra i numerosi tesori artistici della cittadina. E’ invece Fabrizio Ferrari lo chef che consacra le prelibatezze di Pavia.
  • La tappa in Umbria di “Panorama d’Italia” ospita l’imprenditore della moda Brunello Cucinelli (la sede della sua azienda è nel borgo medioevale di Solomeo, nel cuore della regione), il pianista e compositore Giovanni Allevi, il musicista Nicolò Agliardi, gli attori Serena Autieri e Marco Bocci (quest’ultimo, umbro doc: è nato a Marsciano e vive a Perugia), il pallavolista  Ivan Zaytsev, originario di Spoleto e stella dello sport italiano. Doppio l’appuntamento con la cucina nel regno del tartufo con gli chef stellati Valentino Palmisano e i fratelli Sandro e Maurizio Serva. Vittorio Sgarbi illustrerà le meraviglie della chiesa di San Francesco a Montefalco con gli affreschi di Benozzo Gozzoli.

E a proposito dell’iniziativa di Panorama, la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, ha dichiarato:“Abbiamo bisogno di ripartire, dobbiamo raccontare l’Umbria che sta in piedi: per questo iniziative come “Panorama d’Italia” sono molto importanti. Raccontare Spoleto, Norcia e Montefalco, come fa “Panorama d’Italia”, significa raccontare alcuni simboli della nostra terra, realtà ricchissime di arte, storia, cultura ma anche di tradizioni enogastronomiche”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi